corso don orione
Corso Don Orione

E’ stato approvato il piano strade e marciapiedi per un importo complessivo di 165.700 euro. Saranno sistemate le situazioni più critiche della città con interventi anche nelle frazioni (Vho, Mombisaggio e Rivalta).

Il progetto prevede interventi in via Lavello (da via alle Fonti a piazza Antico Lavello) dove sarà rifatto l’asfalto, in via Brigata Garibaldi (dalla statale 10 ai civici 4 e 3/B e dal civico 18 a strada Villoria) con la realizzazione di pendenze per migliorare il deflusso delle acque piovane (così come in via Rinarolo, nel tratto da via Emilia a via Pinto); inoltre all’incrocio con la statale per Voghera è prevista la realizzazione di un’isola spartitraffico rialzata per rendere più scorrevole la circolazione.

In via Arzani, da piazza Rampini di Sant’Alosio a via Pepe, sarà rifatto il marciapiede, sostituiti i cordoli e realizzato uno scivolo e degli attraversamenti pedonali per migliorare la sicurezza.

Nuovo tratto di marciapiede anche in via Sacro Cuore davanti alla chiesa a collegamento dei marciapiedi esistenti in largo Vecchi Leoni e via dei Fragolai, con scivoli e attraversamento pedonale su via Sacro Cuore. Inoltre, nei punti più danneggiati, saranno fatti interventi di manutenzione dell’asfalto sia sui marciapiedi che sulle strade del quartiere. Sarà inoltre completato corso Don Orione con l’asfaltatura e saranno eliminate le criticità. Verranno effettuati lavori anche in via Busi, via Pattarelli e via Morandi.

scuola media Patri
La scuola media Patri di viale Kennedy

E’ pronto anche il progetto esecutivo dei lavori nelle scuole di viale Kennedy: qui l’importo è di 500 mila euro in tre lotti per il miglioramento antisismico, energetico e altri interventi tecnici. L’edificio ospita 650 alunni tra primaria e media. I lavori verranno concordati nei tempi con la dirigenza della scuola.

Per il miglioramento antisismico è stato previsto il rinforzo delle strutture in cemento armato con fibre di carbonio, la messa in opera di selle e puntoni in acciaio di collegamento tra travi e pilastri e la realizzazione di setti in cemento armato nella pianta.

Per l’efficientamento energetico si intende realizzare un isolamento termico di tipo “a cappotto” sulle pareti esterne e sul solaio di copertura oltre alla sostituzione di tutti i serramenti esterni esistenti di tipo metallico dotato di vetro singolo, con nuova tipologia in alluminio o PVC con vetro doppio termoacustico.

Nel progetto sono inoltre previsti il rifacimento dei servizi igienico-sanitari, la modifica degli accessi alle aule ed altri interventi minori.

A supporto delle scelte progettuali sono state richieste la perizia geologico-sismica del sito, la valutazione numerica e sperimentale della vulnerabilità sismica, oltre alla diagnosi energetica e all’attestato di prestazione energetica dell’edificio.

«L’edificio ha bisogno di importanti interventi di riqualificazione e credo che questo progetto migliorerà in modo significativo la qualità della struttura – dice l’assessore ai Lavori pubblici, Davide Fara -. Si dovrà ora procedere all’esecuzione dei lavori che verranno realizzati per lotti funzionali, compatibilmente con il calendario scolastico».

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteIl Premio [email protected] a Elisa Gastaldi di Elilu
Articolo successivoLa volta che i preti e le famiglie bene di Serravalle tolsero il suo Don Orione dalla chiesa