Le Giornate FAI all’aperto in visita a Santa Maria e San Siro

0
309
FAI - CHIESA DI SANTA MARIA E SAN SIRO - FACCIATA
Nel fine settimana la Delegazione tortonese del FAI, Fondo Ambiente Italiano,  parteciperà alle “Giornate FAI all’aperto” con l’apertura della Chiesa di Santa Maria e San Siro, a Sale. Il tutto si svolgerà nel rispetto delle norme di sicurezza e infatti sarà necessario prenotarsi in modo da non formare assembramenti e per prendere visione della normativa prevista per la sicurezza. Le prenotazioni iniziano oggi, 23 giugno, fino alle 15 del 26 giugno e solo sul portale www.giornatefai.it
FAI - CHIESA DI SANTA MARIA E SAN SIRO - GIARDINO E ORTO - SALE
Giardino e orto

«Siamo felici di comunicare, finalmente, che ritorneremo a ricongiungerci con le bellezze del nostro territorio e ritrovare, riscoprire e valorizzare il nostro patrimonio di arte, natura e bellezza – dice il capo Delegazione Piero Massiglia -.  Sappiamo che il desiderio di tornare all’aperto e il bisogno di vita comune sono forti e condivisi. Proprio per questo ci stiamo preparando per garantirvi un’esperienza di visita ricca e serena, in totale sicurezza. Abbiamo bisogno, però, della vostra collaborazione e del rispetto di poche e semplici regole che vi verranno comunicate».

La Delegazione FAI di Tortona, ha accolto con entusiasmo la possibilità di partecipare all’evento nazionale “Giornate FAI all’aperto” e parteciperà con l’apertura della Chiesa di Santa Maria e San Siro e del giardino e orto pertinenziali a Sale sabato 27 giugno al pomeriggio e domenica 28 mattino e pomeriggio.

Le visite saranno su PRENOTAZIONE, per gruppi limitati,  e con un contributo libero a partire da 3€ per gli iscritti e da 5€ per i NON iscritti. Sarà anche l’occasione per provvedere al rinnovo della tessera e per chi non è ancora iscritto al FAI, Fondo Ambiente Italiano, l’occasione per iscriversi con quote agevolate.

FAI - CHIESA DI SANTA MARIA E SAN SIRO-SALE
L’interno della chiesa di Santa Maria e San Siro

«Inoltre, per dimostrare la nostra riconoscenza a chi ha operato e si è speso in prima linea per salvaguardare la nostra salute durante l’emergenza sanitaria – aggiunge -, medici, infermieri e personale sanitario che visiteranno sia i luoghi aperti durante gli eventi nazionali quali sono queste “Giornate all’aperto”, sia i beni del FAI riceveranno in omaggio la tessera ordinaria di iscrizione annuale al FAI, presentando in loco i documenti attestanti la propria professione».

La prenotazione serve per monitorare la disponibilità dei posti disponibili onde evitare assembramenti e per prendere visione della normativa richiesta sulla sicurezza. Il FAI fornirà ai visitatori un’informativa comprendente tutte le misure di sicurezza predisposte per la visita, quali misurazione temperatura, gel disinfettante, gruppi visita, distanziamento e richiesta di presentarsi con mascherina e comportamenti da tenere durante la visita.

«Come sempre, tutti i volontari della nostra Delegazione sono a completa disposizione – dice Massiglia – sia per accogliervi al vostro arrivo nell’area ricezione e darvi tutte le informazioni necessarie ed utili per garantirvi una visita in completa sicurezza. Oggi più che mai abbiamo bisogno di sentirvi vicini, anche alla “giusta distanza”,  per continuare insieme a impegnarci per la tutela della nostra eredità più preziosa: questa straordinaria Italia fatta di luoghi e persone uniche al mondo che merita tutto il nostro amore».