Le “Madonnine di maggio” e le edicole sacre del Tortonese su Facebook

0
118

C’è anche chi,  a Tortona e dintorni, raccoglie foto delle Madonnine di maggio: chiunque abbia in casa una edicola con la Madonnina – dipinta, in una nicchia sul muro, in una grotta in giardino – può fare una foto (si possono fotografare anche le Madonnine di un parente o amico) e inviarla con una breve descrizione sulla pagina Facebook «Edicole sacre del Tortonese».

Come l’edicola che si trova a Carbonara Scrivia in via Tito Carbone angolo via Zerbi (nell’immagine). Maria Tosi l’ha fotografata e postata, spiegando: “Fu costruita nel 1909 da mio nonno Angelo Tosi (1878-1925) con progetto ed approvazione del Rev. Don Clelio Goggi, parroco di Carbonara dal 1902 al 1955. Nel 1946, come ringraziamento per essere tornati salvi dalla seconda guerra mondiale, i figli di Angelo Tosi, Domenico mio zio ed Emilio mio papà la fecero restaurare e vi fecero apporre un piccolo crocifisso in rame realizzato dal fabbro Ugo Lunassi con i frammenti dei fili elettrici della linea ferroviaria resa inutilizzabile dalla guerra. Ho raccolto queste notizie raccolte dall’attuale Angelo Tosi e da mio papà”.

Un gioco per stare in tema con la prossima passeggiata tra le edicole sacre, le valli, i colli del Tortonese, in programma il 20 maggio: l’8a Edicolata «Madonnine di Maggio».

Il punto di ritrovo sarà la chiesa di Sarizzola alle 9 (pre-ritrovo a Tortona, al Green Bar, alle 8,30).

Il percorso si snoderà attraverso San Vito, le sorgenti dell’Ossona e rientro a Sarizzola con sosta libera per degustazione di Timorasso e assaggio del salame Nobile del Giarolo. Lungo il percorso ci sono diverse edicole dedicate alla Madonna della Guardia.