L’Ospedale di Tortona verso il rilancio

0
3068

Buone notizie per i cittadini di Tortona e del Tortonese: la Regione Piemonte e l’Asl di Alessandria intendono rilanciare l’ospedale di Tortona e i primi passi saranno il rafforzamento della breast unit di Senologia e la costruzione di una nuova struttura complessa di Fisiatria che disporrà di venti posti letto per quasi quattro milioni di euro di investimento. È quello che trapela dopo che l’assessore regionale alla Sanità Antonio Saitta questa mattina ha incontrato, insieme ai vertici dell’Asl di Alessandria, i rappresentanti della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona e una delegazione di sindaci del Tortonese guidata dal primo cittadino di Tortona Gianluca Bardone e composta dagli amministratori di Castelnuovo Scrivia, Viguzzolo, Montemarzino, Pontecurone, Dernice e Monleale, in rappresentanza di una quarantina di Comuni. All’incontro erano presenti anche i consiglieri regionali Domenico Ravetti e Massimo Berutti.

“Per la sanità del Piemonte è partita nel 2017 la fase due, dopo anni di sacrifici dolorosi ma necessari. So bene che il Tortonese ha sopportato disagi e ringrazio tutti per la pazienza: oggi posso comunicare tempi e risorse certe per i progetti di sviluppo dell’ospedale – sottolinea l’assessore Saitta -. Entro la metà di maggio saranno consegnati i lavori per l’ampliamento della breast unit e a giugno pubblicheremo l’avviso di gara per la realizzazione del nuovo reparto di Fisiatria. Entro i prossimi due mesi verrà stilata la progettazione definitiva, che sarà elaborata dai tecnici dell’Asl e non affidata all’esterno, proprio per ridurre i tempi”.

Tutto questo è stato possibile anche grazie alla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona che si è detta disponibile a stanziare 350mila euro per l’acquisto di una parte delle attrezzature necessarie al funzionamento quotidiano del reparto, una volta che l’apertura dello stesso sarà in drittura d’arrivo. I lavori di edilizia, l’assunzione dei circa trenta dipendenti necessari – le cui procedure saranno avviate in previsione dell’inizio dell’attività dei due nuovi reparti – e l’acquisto della restante quota dell’attrezzatura per un totale di oltre 2,5 milioni di euro saranno invece a carico dell’Asl, che ha già anticipato quasi 850mila euro nei lavori di ammodernamento ed adeguamento dell’ospedale stesso. Fra questi spicca il completamento del nuovo Pronto Soccorso, che per i primi giorni di aprile sarà già in funzione.

“Con oggi alcune criticità legate all’ospedale di Tortona sono state superate – aggiunge l’assessore Saitta -. E’ un aspetto molto importante, anche perché occorre evitare che si crei un clima di sfiducia e di discredito nei confronti della nostra sanità, come spesso accade quando si verificano contrasti.Per questo presto sarò a Tortona e ringrazio i sindaci che oggi mi hanno invitato”.