Mercoledì di lavori e disagi

0
267

Dopo la nevicata, bisogna coprire le buche comparse sull’asfalto, soprattutto in via Lung’Orba Mazzini e in via Gramsci, ma anche in via Torino. La giostra di spartineve e spargisale che si alterna da giorni per mantenere le strade libere da neve e gelo ha lasciato il segno. I cantonieri hanno già iniziato i rattoppi con l’asfalto a freddo. “Il problema è che le ditte forniscono bitume a caldo solo in quantità considerevoli, l’asfalto a freddo ha minor presa e quindi meno durata, ma è necessario intervenire subito per garantire la sicurezza”, spiega l’assessore ai Lavori Pubblici Sergio Capello. Proprio Via Lung’Orba e Via Gramsci, dalle carreggiate più usurate a causa del traffico pesante sono al centro del progetto di manutenzione che sarà messo in opera da qui ad aprile, appena il meteo sarà più clemente. Con una spesa di 158 mila euro il Comune farà il nuovo manto stradale nelle due arterie e in via Faiello, Via Pastore, poi eseguirà piccole manutenzioni in altre vie del centro urbano e delle periferie. La ditta applatatrice Idrocer di Vercelli firmerà il contratto oggi  mercoledì.
Nello stesso giorno con la ditta Carosio inizierà la manutenzione delle rotatorie, dove i mattoncini di porfido, che definiscono la corona centrale, si sono allentati. Si partirà dalla da Ripa Molino con la per proseguire in piazza Castello. Al contempo in via Ruffini, la via che conduce all’ospedale, con una spesa di 6 mila euro saranno riposizionati i sampietrini del passaggio pedonale. Questa settimana prenderà il via la rimessa a nuovo dei vespasiani in prossimità del vecchio campo da bocce in via Piave. La settimana di novità è appena iniziata.

La tabella di marcia potrebbe subire modifiche, infatti mentre si concludeva l’iter della procedura di gara per l’assegnazione dei lavori sulle vie principali, lo studio geologico ha rivelato la gravità dell’usura del ponte sullo Stura e nel tratto di via Gramsci con la necessità di provvedere al più presto al progetto di messa in sicurezza. ”Valuteremo alcuni accorgimenti per ottimizzare le modalità d’intervento, senza creare disagi alla circolazione e agli abitanti”, assicura l’assessore Capello.