Tornano in scena “IGobbi” compagnia teatrale arquatese specializzata nelle commedie dialettali e in particolar modo in quelle di Gilberto Govi, indimenticato attore, comico e caratterista genovese, le cui commedie riscuotono ancora oggi il tutto esaurito nei teatri del Basso Piemonte.

Sabato 18 febbraio quindi, Mongiardino Ligure apre quindi le porte al teatro con la seconda edizione del Ristoranteatro, presso l’albergo – ristorante “Morando” che per una sera diventerà anche palcoscenico sul quale “IGobbi” porteranno in scena “Sotto a chi tocca”, scritto da Luigi Orengo, ed interpretato proprio ai tempi, da Govi e la sua compagnia.

Protagonista principale sarà Giampaolo “Nitto” Lasagna, eccellente interprete “goviano” insignito di diversi premi per la sua capacità di riportare ai nostri giorni, la comicità tipica del grande attore genovese. Insieme a lui sul palco, Lisetta Sgrò, Francesca Piras, Francesco Traverso, Francesco Gatti, Pino Parmella, Tina Librace, Marco Carrea, Luca Roatta, Emilia Dalla Fiore  e Monica Odicino.

Egualmente, la compagnia “IGobbi”, che devolve in beneficenza quasi tutto il ricavato degli spettacoli, salvo i costi di gestione, ha ottenuto molti riconoscimenti. Esattamente un anno fa si è piazzata al terzo posto al Trofeo Bazzano di Albenga, destinato al teatro dialettale ligure, al quale partecipavano altre undici compagnie tutte liguri.

Lo spettacolo 

“Sotto a chi tocca” è un classico del repertorio goviano: la ricca eredità dello zio Nicola che spetterà a chi, tra i cugini Pittaluga, per primo avrà un figlio maschio, sconvolge la vita di una famiglia della borghesia genovese, creando situazioni esilaranti che si chiudono con il classico finale a sorpresa. Tra i possibili eredi si scatena la competizione. Bartolomeo non ha figli e in più è stato abbandonato dalla moglie, Emanuele è un vecchio scapolo, Gaetano, il più giovane, sta per farsi prete. Ma…

Info

Tel. 0143/ 98118