Nati per leggere, un progetto aperto al territorio

l'Istituto Comprensivo Arquata Scrivia- Vignole Borbera insieme a UniDueValli per promuovere la lettura nei giovanissimi

0
1014
Letture sotto l'albero della Memoria (Foto Massimo Sorlino)

Come è ormai tradizione anche quest’anno l’ l’Istituto Comprensivo Arquata Scrivia- Vignole Borbera si impegna a promuovere il progetto “Nati per leggere…un curricolo verticale sulla lettura“, e lo fa proponendo ancora una volta, una serie di letture ad alta voce legate alle varie culture. Il progetto condotto dalla docente Barbara Raineri, non è rinchiuso tra le mura scolastiche, ma al contrario, si apre al territorio coinvolgendo le associazioni culturali locali. A parlarne è proprio Barbara Raineri nel corso di una chiacchierata informale.

Barbara Raineri legge ai bimbi dell’asilo

Pare che tua idea di rendere partecipe al tuo progetto le associazioni, si sia realizzata. Come mai la tua scelta è caduta su UniDueValli?

In realtà è stato il destino. L’anno scorso quando ho organizzato la manifestazione conclusiva del progetto a Vignole ho scoperto all’ultimo momento che nello stesso giorno e nello stesso luogo che avevo scelto, ci sarebbe stata l’inaugurazione di UniDueValli. Oramai era tardi per cambiare data, non sapevo davvero come risolvere, così ho chiamato il presidente di UniDueValli Luciano Borghini, lui non c’era, mi ha risposto la moglie, anche lei fa parte dell’associazione e, dopo pochi minuti abbiamo risolto e pianificato tutto, un’organizzatrice perfetta,  io non vedevo l’ora di conoscerla di persona; la loro Associazione e il mio progetto avevano gli stessi obiettivi: creare occasioni d’incontro e momenti di collaborazione, attività e iniziative comuni, pur nella salvaguardia delle rispettive autonomie.

Poi come è proseguita la vostra liaison?

La copertina del libro Dalla A alla Z

Il 26 maggio UniDueValli ha partecipato alla festa  e assistito alla presentazione del libro “Dalla A alla Z” , ricette delle tradizioni italiane e straniere, scritte e disegnate dai bambini dell’Istituto e pubblicate grazie al Cisv Onlus e al suo responsabile  Pietro Ravazzolo, con il quale l’anno scorso ho avuto il piacere di condividere questa esperienza. Successivamente sono stata invitata alla loro riunione di inizio anno a Serravalle Scrivia, devo dire che mi ha interessato molto il loro programma e sono rimasta affascinata dal professor Borghini, un vero “oratore” ma quello che mi ha incantata è il tono della sua voce e il modo di raccontare, credo questi siano gli ingredienti fondamentali in un progetto come “Nati per leggere”, legato al piacere della lettura e dell’ascolto; così ho chiesto al professor Borghini di aiutarmi e replicare la narrazione sui miti, fatta l’anno scorso ad Arquata e vestire i panni del “nonno sumero” per la classe IV di Vignole Borbera, giovedì 15 marzo presso la nostra scuola.

Bene, quindi dopo aver condiviso vari momenti come la “passeggiata all’albero della Memoria” e la “festa dei nonni” a Natale, quest’anno a maggio farete la festa insieme?

Associati di UniDueValli

Si e no. No perché abbiamo scelto due date diverse e consecutive. Si perché loro saranno al mio fianco in qualità di giudici della gara dei rapsodi, insieme ad altre persone che svelerò più avanti, ed io non posso mancare alla loro festa perché come dice il proverbio…chi trova un amico, trova un tesoro!