Nel Parco a gennaio al via la scuola di disegno naturalistico.

Le lezioni saranno tenute dalla biologa Lucilla Carano per coniugare l'arte del disegno con la ricerca scientifica.

0
1230
Il presidente del Parco, Dino Bianchi, con Lucilla Carano

Partirà il mese prossimo a Lerma, a palazzo Baldo, sede delle Aree Protette Appennino Piemontese, la scuola di disegno naturalistico “Il Pennello”, che avrà come docente Lucilla Carcano. L’insegnante abita a Campomorone (Genova) ed è nata in Val Susa. Laureata in biologia, è stata disegnatrice scientifica nell’Università di Roma per poi trasferirsi nel paese ligure al confine con il Parco, con il quale collabora dal 2013 organizzando laboratori estivi di disegno e acquarello, che ora si terranno per tutto l’anno coinvolgendo anche le scuole del territorio. Il nome della scuola, “Il pennello”, deriva dal nome che localmente viene attribuito al Sorbo montano, una pianta che cresce sui monti e l’obiettivo è proprio coniugare l’arte del disegno con la ricerca scientifica.

Disegnare la natura – spiega Lucilla Carcano – significa divulgarne le sue forme. Chi ha frequentato i laboratori estivi, tutte persone adulte tra quaranta e sessant’anni, ha mostrato un vero e proprio bisogno di esprimere le proprie sensazioni con il disegno. Ora puntiamo a coinvolgere anche gli alunni delle scuole. A mio avviso, l’attenzione al mondo della natura può aprirci orizzonti di meraviglia e benessere e renderci più completi imparando a conoscere il nostro ambiente”. I disegni realizzati dagli allievi della scuola serviranno anche a censire animali e piante del Parco e dell’Appennino e parteciperanno alle mostre allestite alla fine dei corsi. Le lezioni si svolgeranno tra gennaio e maggio accanto ai laboratori estivi in programma sia a Lerma sia nell’Ecomuseo di cascina Moglioni (Capanne di Marcarolo). Per informazioni ed iscrizioni: [email protected], 393-4630898.