Novi, Arquata e Val Borbera nella Giornata della Memoria

0
987

Il 27 gennaio 1945 le truppe alleate entrarono ad Auschwitz. Per non dimenticare l’orrore del nazismo, il mondo libero ha scelto quella data per celebrare il Giorno della Memoria. Anche il nostro territorio ricorda con una serie di eventi.

VIGNOLE BORBERA

Per commemorare il Giorno della Memoria, nel 73° anniversario della liberazione del campo di concentramento di Auschwitz, questa sera venerdì 26 gennaio alle ore 21, nel salone dell’edificio polifunzionale di Via Roma, i ragazzi della scuola media di Vignole, nel reading  “Riflessioni…per non dimenticare”,  ripercorreranno, attraverso brani selezionati, i drammatici e vergognosi avvenimenti che nel secolo scorso hanno sconvolto il mondo.

La serata, patrocinata dal Comune, è organizzata dall’Istituto Comprensivo Ugo Foscolo.

ARQUATA SCRIVIA

Il comune, in collaborazione con Anpi e Istituto per la storia della Resistenza, in occasione del Giorno della Memoria propone per sabato 27 gennaio alle ore 10.30 presso l’aula magna delle Scuole Medie in piazza S. Bertelli 19, la proiezione di “La forza di nuotare”, del regista Yaron Zilberman. Il film-documentario racconta la storia di sette campionesse di nuoto del leggendario club sportivo ebraico Hakoah Vienna.  Nel 1936, tre di queste furono chiamate a rappresentare l’Austria alle Olimpiadi di Berlino, tra loro Judith Haspel, che proprio quell’anno aveva conquistato la medaglia d’onore. Judith, insieme alle due compagne, decise di non competere per un paese che perseguitava la sua gente. Questo gesto le costò la squalifica e la cancellazione dei suoi record. Nel 1938, dopo l’annessione dell’Austria alla Germania nazista, il club sportivo fu chiuso ma le nuotatrici riuscirono a fuggire e furono ospitate in Inghilterra, negli Stati Uniti e in Russia. Nel 2004, il regista Zilberman ha organizzato un incontro tra queste sette donne nella “loro” piscina di Vienna, loro sportivamente, hanno accettato di  indossare i costumi da bagno dell’Hakoah Vienna per un’ultima sessione di nuoto proprio nella città che le aveva costrette a fuggire.

NOVI LIGURE

A Novi la Giornata della Memoria inizierà sabato 27 gennaio alle 17.30 con la consueta Cerimonia dei Lumi. Sul sagrato della Chiesa di San Nicolò, avverrà l’accensione dei lumi accompagnata dalla lettura dei nomi dei deportati del territorio del novese.

Il programma prosegue alle ore 21 nella basilica di Santa Maria Maddalena, dove, nell’ambito di Musicanovi, si terrà il Concerto di musica classica eseguito dall’Orchestra Junior Classica, e dal Coro della Scuola di Musica per adulti del Conservatorio “A.Vivaldi”. Maestro del Coro, Monica Elias, Direttore Giovanni Cestino, Direttore sezione fiati Claudio Pavesi.

In programma, musiche di Haydn, Mozart e melodie tradizionali ebraiche.

L’evento è organizzato dal Comune in collaborazione con centro di cultura Capurro e Isral.

ROCCHETTA LIGURE

In quella brughiera”, memoria del lager nazista di Bergen Belsen, è il titolo della mostra promossa dall’Anpi sezione “Pinan” Val Borbera, che sarà inaugurata domani, sabato 27 gennaio, a Palazzo Spinola, sede del Museo della Resistenza “G.B. Lazagna” e resterà visibile fino al 3 febbraio, tutte le mattine dalle 9 alle 12.30.

La mostra, allestita nell’ambito della Giornata della Memoria, è stata pensata dal giornalista e storico Giovanni Traverso, che ha messo a disposizione foto e documenti della sua collezione privata.