Ottimo riscontro per il 16° Grand Prix di arti marziali – 2° Trofeo Raffaele Montecucco che da quest’anno è diventato anche Memorial Andrea Chaves, per ricordare il giovane novese scomparso questa estate che fu anche atleta de “Il Tempio del Karate”, organizzatore dell’evento insiema al CsaIn di Alessandria.

Tante le persone sugli spalti così come molti sono stati gli atleti che si sono esibiti nel palazzetto dello sport novese. La mattina ha visto svolgersi le gare di kata, mentre nel pomeriggio le squadre sono state divise per cintura. Alla società di casa è andato il Trofeo Montecucco, con l’Asd Fe Siam Torino al secondo posto e l’Asd Shin Boku Sonkei di Vignole che si attesta in terza piazza.

Come detto Il Tempio del Karate si è imposto grazie a ottimi piazzamenti dei suoi karateka.

Le cinture verdi a segno sono state Sofia Noé (categoria H) e Maddalena Pizzo (cat. C, 8-9 anni). Fra le marroni, vittoria di Francesco Borrello (cat. L/D), Mirko Demaestri e Yuri Meneghin (cat. O). Arrivano poi i trionfi delle cinture bianche Rokhaia Diop (cat. E), Ibrahima Ka (cat. E), Sofie Schwingen (cat. A1) e di Filippo Bisio e Anna Nazzeno nella bianca-gialla . Salendo troviamo Riccardo Bianchi che vince nella cintura arancio B1, Ariele Bergaglio sempre arancio B1 femminile.

Da queste importanti prestazioni il Tempio del Karate si è aggiudicato i titoli di squadra per la cintura marrone mista, arancio mista e 7 anni, ma anche quella per la cintura bianca maschile 6-7-8 anni.