Novi Ligure  “La Lega stoppa la discussione sull’emergenza Covid-19”

0
1042
Municipio di Novi

La Lega in Consiglio comunale a Novi Ligure vuole interrompere gli incontri con l’opposizione sul tema Coronavirus, perché ritenute inutili e svilenti. La notizia arriva con un comunicato stampa del gruppo consigliare Democratici per Novi.

Democratici per Novi: da sin. Rocchino Muliere, Simone Tedeschi, Cecilia Bergaglio, Luca Patelli e Stefano Moro

Sin dai primi momenti dell’emergenza – scrivono –  abbiamo deciso di metterci a disposizione della Città e dell’Amministrazione. Abbiamo chiesto un luogo istituzionale dove poterci confrontare e fare proposte costruttive. Finalmente il 3 aprile tale luogo è stato individuato nelle Conferenza dei capigruppo che da allora si riunisce periodicamente. Fin da subito però dal Gruppo della Lega è emerso un atteggiamento di contrasto e chiusura. Tale posizione è culminata venerdì scorso (17 aprile) con la richiesta da parte del Capogruppo della Lega Bertoli di interrompere le riunioni perché ritenute inutili e svilenti. Si tratta di una presa di posizione grave e arrogante. Continuiamo a pensare che in un momento difficile come questo ci sia bisogno di unità e che sia fondamentale discutere e confrontarsi sui problemi che stanno emergendo e sulle possibili soluzioni. Pretendiamo che il Comune abbia un ruolo trasparente e attivo: dalla distribuzione dei buoni pasto alle proposte per ripartire, dal monitoraggio del territorio e della situazione sanitaria alla gestione delle comunicazione dell’emergenza. La Lega, invece, ha negato il confronto non solo a noi ma anche al resto della maggioranza (che si è sempre detta favorevole alle riunioni dei Capigruppo) e sta costringendo il Sindaco, che dovrebbe essere garante di tutti i cittadini, soprattutto in questa fase, ad una posizione di solitudine. Chi pagherà le conseguenze di questo atteggiamento non è l’opposizione: faremo pubblicamente le nostre proposte a partire dal bilancio che ancora a fine aprile attendiamo di poter discutere. A subire gli esiti di un comportamento irresponsabile, narcisistico ed egoistico saranno, purtroppo, i novesi”.