Novi Ligure:  sequestrate mascherine e medicinali provenienti dalla Cina

Denunciati dalle Fiamme Gialle due imprenditori

0
498

Un truffaldino giro d’affari di cinque milioni di euro è stato scoperto dalla Guardia di Finanza nel corso di un’indagine  che ha portato alla denuncia di due persone e al sequestro di un ingente quantitativo di  medicinali e di circa 130mila mascherine protettive, tipo FFP2 e chirurgiche non conformi, tutto proveniente dalla Cina.

Il materiale  medico, stoccato in un magazzino di Novi Ligure era stato importato in Italia con agevolazioni, approfittando della situazione emergenziale connessa alla diffusione dell’epidemia da Covid-19,  perché destinato al supporto di  servizi assistenziali in difficoltà,  era invece finito nelle mani di imprenditori senza scrupoli che ne volevano fare un business.

Al termine dell’operazione due le persone denunciate, in concorso tra loro,  uno di questi è  Z.Y,  55 anni, cittadino cinese, residente in Italia, amministratore delegato di una società per azioni con sede a Torino ma con molte filiali dislocate sul territorio nazionale.

Ora tutto il materiale sequestrato sarà consegnato come inizialmente stabilito, agli enti in difficoltà