Novi ci crede e tiene aperta la porta dei sogni dopo la prima giornata di ritorno (la 14^ complessiva) del campionato nazionale di Serie B di pallavolo. Al PalaBarbagelata arriva Cirié che precede i biancocelesti di 4 lunghezze al quarto posto. Novi vede il capitano Moro a mezzo servizio visto che per infortunio non si è allenato, così come sono fuori Guido e Quaglieri.

Ciriè lo sa e cerca di far suo un match e che se vinto dai torinesi, potrebbe rappresentare la fine dei sogni novesi che scivolerebbero troppo lontano dalle prime. Così il primo set è battaglia pura con Novi che trova un buon filotto per allungare, ma Cirié ricuce lo strappo e resta vicina nel punteggio fino ai vantaggi che arridono ai padroni di casa per 26-24.

Novi esce sulla distanza e invece di una riscossa degli ospiti avviene l’esatto opposto con l’allungo sempre maggiore dei novesi che vanno sul 25-20 nel secondo set e addirittura spadroneggiano nel terzo con un perentorio 25-16. Novi sale così a -1 dai ciriacesi e -6 dalla capolista Caronno. Insomma, c’è spazio per sognare. 

AS Novi Pallavolo: Corrozzatto 4, Moro 20, Guido 5, Scarrone 7, Belzer 5, Zappavigna 9, Quaglieri (L), Bassanese (2L); utilizzati Volpara 1, Romagnano; a disposizione Prato, Semino, Capettini, Bettucchi.

PVL Cerealterra Ciriè: Arnaud, Caianiello, Moro F., Agosti, Aimone, Dogliotti, Sansanelli (L), Crosasso, Casale, Cena, Moro D., Cocchia. A