Segnali positivi arrivano dalla Novi Pallavolo che dopo due turni decisamente negativi, torna a vincere e lo fa in una  gara che sapeva molto di spareggio nonostante ci si trovi ancora in avvio di stagione. Contro Fossano la vittoria avrebbe dato a una o all’altra squadra, nuovo slancio per allontanarsi dalle zone basse della classifica, che francamente i biancocelesti non meritano.

Nella trasferta in terra cuneese i novesi cambiano atteggiamento, tengono bene sia fisicamente che mentalmente e non cedono anche quando la gara poteva cambiare, nel momento in cui Fossano aveva trovato il pareggio nei set.

Dopo il primo set vinto 20-25, infatti i ragazzi di Quagliozzi subiscono la reazione dei padroni di casa che rientrano in gioco, ma nel terzo set Novi torna cinica, con un gioco pulito e con battute che trovano spesso in difficoltà la difesa fossanese. Nell’ultimo, decisivo set quindi arriva la stoccata finale che progressivamente mina anche le certezze fondamentali della squadra avversaria la quale crolla e lascia la gara nelle mani di Moro che domina (29 punti per lui alla fine) e compagni.

AS Novi Pallavolo: Corrozzatto (9); Moro (29); Guido (9); Volpara (8); Semino (3); Zappavigna (10); Quaglieri (L); Utilizzati Bettucchi (1), Repetto, Capettini (2). A disposizione Romagnano, Prato, Bonvini (L)

Mercatò CRF Fossano: Mattera (5); Maccagno (11); Peirano (8); Coroli (3); Raspo (7), Longo (11), Garelli (L). Marchisio, Perna, Mana, Turco, De Matteis, Fabiano.