Seconda vittoria consecutiva per la Novi Pallavolo che guadagna un’altra posizione in classifica e sale al quinto posto. Nonostante il secondo posto sembri ormai troppo lontano (Cuneo è a quota 42 punti contro i 34 dei biancocelesti), la squadra di Quagliozzi si è posto il chiaro obbiettivo di non mollare fino alla fine e di arrivare più in alto possibile.

Ad Acqui Terme va in scena un derby molto importante già di per sé, ma considerando la posizione di classifica dei termali da un lato, e la voglia/necessità di continuità dei novesi dall’altro, ne esce una gara viva, combattuta e mai scontata.

Novi mette da subito la partita nelle proprie mani, sbagliando poco, ma trovandosi di fronte una squadra compatta e pronta a rintuzzare gli attacchi degli ospiti, sebbene Novi tenga con grande autorevolezza il campo. Nel primo set lo strappo giunge a metà periodo, poi Acqui rientra e costringe Moro e compagni ai vantaggi che girano a favore della squadra ospite per 26-28.

Secondo set ancora più equilibrato perché le squadre arrivano fino al 20-20 appaiate. Novi riesce a mettere i due punti decisivi fra sé e Acqui e vince 23-25. A questo punto, dopo che Dogliero, allenatore degli acquesi, ha utilizzato quasi sempre gli stessi giocatori, nel terzo set Acqui evidenzia i propri limiti fisici e la panchina corta che consente a Novi di scappare prima di arrivare ai dieci punti. Finale di gara in scioltezza per i biancocelesti che scappano via sull’11-16 e non si fanno più recuperare imponendosi 19-25.

Novi che, insieme a Savigliano, scavalca così Garlasco, ko in casa contro Saronno capolista e si prende il quinto posto. Il bello deve, però ancora venire perché sabato alle 21, arriva al Palasport il Sant’Anna che precede Novi a tre punti. Inutile dire che si tratta di una gara spartiacque.

Negrini Acqui – A.S. Novi Pallavolo 0-3 ( 26-28;23-25;19-25)

Negrini Acqui: Rabezzana, Castellari, Colombini, Graziani, Perassolo, Belzer, Cravera (L). Utilizzati Rinaldi, Miola, Pusceddu. A disposizione Aime, Cottafava.

AS Novi Pallavolo: Corrozzatto (4), Moro (20), Bettucchi (7), Romagnano (5), Zappavigna (9), Semino (5). Quaglieri (L). Utilizzati Guido (1), Repetto, Capettini (1), Volpara. A disposizione Prato, Bonvini (2L).