Ennesimo fine settimana dedicato alle gare quello che è appena trascorso per l’Atletica Novese, che ha visto i propri podisti ancora una volta spostarsi per poter partecipare alle varie competizioni. Si è cominciato il 24 marzo con la prima edizione del Park Trail di Casella (11 km circa) che ha registrato subito un bel podio per i colori biancocelesti grazie al terzo posto di Valerio Ottoboni che ha bruciato all’arrivo in volata l’esperto Oscar Rebora preceduto di un solo secondo. Bene anche Giovanni Cavalli che è decimo assoluto nonché secondo di categoria, mentre Annalisa Mazzarello fa registrare il 25° posto nella classifica generale vincendo la propria classe. In gara anche Mario Bergaglio che è 30°.

Alcuni membri novesi si sono poi spostati di poco più a sud per i Rundays Decathlon, che si correvano sui 5 km. Per la formazione biancoceleste in gara Giovannino Mocci, migliore dei suoi con il 23° posto, mentre più dietro Roberto Conte e Andrea Frisone.

Poco distante si è corso il Giro dell’Acquedotto, una vera classica del podismo genovese con l’edizione numero 36 che vedeva in gara cinque atleti piemontesi con la canotta biancoceleste. Percorso non semplice che si svolgeva in  caruggi stretti, salite, discese, scalini e il noto passaggio sull’acquedotto romano che lo rende unico. Migliore fra i novesi il giovane Davide Bulich che termina in quarantesima posizione su 194 all’arrivo. Gli altri portacolori locali in gara erano Michele Scotto di Luzio, Camillo Pavese, Antonio Gioffré e Massimo Giacobbe.

Appuntamento di richiamo nazionale invece a Milano per la Stramilano che ha visto la presenza di qualcosa come 7 mila persone all’avvio. Fra i novesi il migliore è Mauro Bacchiocchi che termina la mezza maratona in 1:43:46, facendo così registrare il tempo numero 2.031. Dietro di lui nell’ordine si trovano Paolo Repetti, Raffaella Robbiano, Riccardo Barberis e Stefano Robbiano.

Trasferta per Luigi Macciò poi, che ha partecipato alla “Noi corriamo per Mathew”, percorso di 14 km realizzato per beneficenza a Villa La Picchetta in provincia di Novara. Nella stessa giornata si sono confrontati con una prova molto difficile Francesco Gavuglio e Armando Greco, che hanno partecipato alla Maremontana Trail di Loano, una competizione organizzata in modo molto accurato che ha condotto i partecipanti dalla spiaggia alle alture, dal sole al maltempo, insomma una gara tutt’altro che semplice. I due podisti hanno preso parte alla competizione sui 20 km, la distanza più breve fra quelle previste dagli organizzatori che hanno proposto anche lunghezze maggiori (45 km e 60 km).