Paolo Borsellino, la sua vita in scena al Teatro della Juta  

Domenica 25 luglio alle 18

0
81

Prima della pausa estiva, domenica 25 luglio alle 18, alla Nuova Arena Teatro della Juta andrà in scena “Borsellino”, lo spettacolo della compagnia Teatro Bresci.

Una rappresentazione che racconta con delicatezza, la vita del magistrato Borsellino attraverso la descrizione dell’uomo Paolo, un uomo tutto d’un pezzo, che non accetta compromessi, dal forte rigore morale. Un uomo semplice diventato eroe, il cui lavoro però non è ancora finito. È una storia di parole, fatti, speranze, delusioni, numeri. Numeri che raccontano i kg di tritolo, i mafiosi condannati grazie al lavoro di Paolo e di Giovanni Falcone. Dopo la morte dell’amico e collega  il coraggio è ciò che spinge, nonostante la paura, il giudice Paolo Borsellino a compiere fino in fondo il proprio dovere. Di magistrato e di uomo, perché pubblico e privato si contaminano sempre nella sua vita: i pensieri del giudice si rispecchiano in quelli dell’uomo e viceversa. Ricordi degli amici e colleghi perduti in questa dolorosa ma necessaria battaglia. È una storia fatta di parole e suoni, musiche e immagini. Uno spettacolo per non dimenticare e continuare a lottare.

La stagione riprenderà alla Nuova Arena Teatro della Juta giovedì 2 settembre con lo spettacolo “Pojana e i suoi fratelli” di Andrea Pennacchi.

Teatro Bresci nasce nel 2009 dall’incontro di Anna Tringali, Giacomo Rossetto e Giorgio Sangati, tre teatranti provenienti dal Teatro Stabile del Veneto e dal Piccolo Teatro di Milano.  Nel 2011 “Malabrenta” vince il II Premio come Miglior Spettacolo al Premio OFF del Teatro Stabile del Veneto diretto da A. Gassmann. Nel 2012 “Arbeit” vince la terza edizione dello stesso premio, e Anna Tringali il Premio Miglior Attrice. E’ del 2012 i “Buco”, che nel 2013 è finalista al concorso Playfestival organizzato dal Piccolo Teatro di Milano. Nel 2017 “Borsellino” riceve il “Premio Grotte della Gurfa per il Teatro d’impegno civile”.  E’ del 2020   “La bisbetica domata”, con adattamento di Andrea Pennacchi e, sempre nel 2020 debutta l’ultima produzione di teatro civile,  ‘Ndrangheta”, con consulenza drammaturgica di Antonio Nicaso e la collaborazione di Francesco Colella e Tindaro Granata.

La rappresentazione si svolgerà seguendo tutte le norme anti Covid19 previste dalla legge. In caso di maltempo lo spettacolo si svolgerà all’interno del Teatro.

A causa dei posti limitati è consigliata la prenotazione via mail all’indirizzo [email protected] o al numero di telefono 345-0604219