Il Parco Aurora di Novi Ligure è stato sede dell’ottava edizione del Memorial Beppe Monga, storico socio del Minigolf Club novese. L’evento si poneva anche come importante test in vista dei Campionati Italiani Assoluti che si svolgerà sempre a Novi fra due settimane. 

Il caldo non ha certamente aiutato le squadre, ma il team di casa ha saputo farsi rispettare. A livello individuale la gara prevedeva tre percorsi validi per la qualifica alla fase finale a scontri diretti (match-play) per i migliori 8 giocatori della competizione. Tre i novesi in grado di accedere alla fase finale: Paolo Porta, Emanuele Prestinari e Piero Porta, mentre il quarto, Omar Sessa, esco nello spareggio per accedere ai migliori otto del torneo.

Primo turno sfortunato per i biancocelesti visto che è stato subito derby fra padre e figlio, Piero e Paolo Porta, con il più giovane che ha la meglio sul padre in un incontro molto equilibrato chiuso sul punteggio di 4 buche a 2. Stesso punteggio anche nell’incontro tra Emanuele Prestinari e il monzese Cristian Pinton, con il giocatore novese che purtroppo cade sempre per 4-2.

Nel turno successivo, Paolo Porta in semifinale supera Massimiliano Crespi del Club Monza per 5 a 2. Si arriva quindi in finale e di fronte c’è  l’altro monzese Cristian Pinton. Match equilibratissimo che si chiude sull’1-1 dopo le 18 piste del percorso. I due hanno dunque proseguito quindi nelle piste di spareggio dove il novese riesce ad imporsi alla quinta pista, aggiudicandosi quindi la vittoria contro l’avversario monzese, che sarà sicuramente uno dei rivali più accreditati anche per il titolo italiano.

Vittoria novese anche nella gara a squadre, con la formazione composta da Paolo e Piero Porta, Emanuele Prestinari e Omar Sessa, nel rinnovato e appassionante duello con il club Monza  prevalendo alla fine di soli due colpi sui tre percorsi previsti dal programma. Terzo classificato il Club Ligure del Rapallo.

La macchina organizzativa del club novese è già all’opera per allestire il campionato italiano del 20-21 luglio, competizione che vedrà al via tutti i migliori giocatori italiani, per un totale di circa 100 atleti provenienti da tutta italia, che si contenderanno il titolo italiano assoluto e di società su due giornate di gara che si prevedono agonisticamente intense e  tecnicamente di altissimo livello.