Picchia e insulta i carabinieri: arrestato un albanese a Tortona.

L'Arma ha anche denunciato un'italiana e un ragazzo ucraino per detenzione e uso di sostanze stupefacenti.

0
43

Calci e pugni ai carabinieri che erano stati chiamati per calmare gli animi. E’ successo nella notte tra sabato e domenica a Tortona, nel locale “Luna Club”. Un albanese di 25 anni, B.K., di Alessandria, stava litigando con il personale addetto alla sicurezza, che ha quindi chiamato i militari visto che lo straniero continuava a mantenere un comportamento aggressivo e alterato. Alla vista dei carabinieri che gli chiedevano le proprie generalità, B.K. dava in escandescenza, colpendoli con calci e pugni. È stato quindi immobilizzato, tratto in arresto e condotto in caserma. Ora dovrà rispondere di resistenza e violenza nei confronti dei due militari che hanno entrambi riportato lesioni durante la colluttazione.

Fra gli altri interventi dei carabinieri tortonesi nonché delle stazioni di Sale e Viguzzolo la denuncia presentata nei confronti di un’italiana di 39 anni. Addosso alla donna venivano ritrovati 6 grammi di eroina e 4 grammi di cocaina, verosimilmente destinato allo spaccio. Per lei l’accusa di illegale detenzione sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio. Segnalato invece alla Prefettura di Alessandria, quale assuntore di sostanze stupefacenti, un giovane ucraino, residente a Tortona. Il ragazzo è stato sorpreso dall’Arma nella notte di domenica in una zona isolata di Tortona. Qui alcuni cittadini avevano poco prima segnalato la presenza di un’auto sospetta con a bordo delle persone che stavano ascoltando la musica ad alto volume. La perquisizione portava al rinvenimento e sequestro di alcune dosi di marijuana che i giovani stavano consumando.