Più acqua nei torrenti e più trote immesse, comincia bene il 2018 dei pescatori

0
1702

La pesca alla trota nei torrenti della provincia di Alessandria inizierà domani  25 febbraio. La Sezione provinciale Fipsas di Alessandria darà il via alle immissioni di trote ieri 23 febbraio. Nelle acque convenzionate saranno liberate le trote Iridee: 200 kg nel torrente Erro a Cartosio e Malvicino, 100 kg nel torrente Borbera tra Cabella e Cantalupo. Oggi  24 febbraio la semina continuerà nello Stura con 100 Kg a Gnocchetto e 50 kg a Ovada, nell’Orba a Molare 150 kg, mentre nel Piota tra Cirimilla e Rocchetta saranno immessi 200 kg. La pesca è consentita dall’alba del 25, è libera a tutti i pescatori in possesso della tessera Fipsas e della licenza governativa di pesca. E’ consentita la cattura di otto trote Iridee giornaliere.

La semina nelle acque ciprinicole libere prevede: 100 kg nel Lemme a Gavi e Carrosio e 100 kg nel Curone a Pontecurone; 50 kg nel tratto più idoneo del Valla e 50 kg nel Visone. Qui domani dall’alba fino alle 19 potranno pescare i tesserati Fipsas e i partecipanti ai raduni di pesca autorizzati. Dalle 19 la pesca sarà libera a tutti i pescatori in possesso della licenza governativa di pesca, che non potranno superare la cattura di 8 trote iridee giornaliere.

Alle quantità, messe a disposizione dalla Fipsas, si devono aggiungere le immissioni da parte della Provincia, sempre da ieri: 100 kg di trote Fario a monte dello sbarramento in località Schiappato fino alla chiesetta di Miogliola; 50 kg di Iridee nel torrente Visone in regione Griglia; 50kg di Iridee nel torrente Valla località Mulino e regione Gallareto; 100Kg di Fario nel torrente Borbera nel tratto di Cabella e Cantalupo Ligure; 100 kg di Fario tra San Sebastiano e Fabbrica Curone; 100 kg di Fario nel Lemme, territorio di Gavi; 50 kg di Fario nel torrente Scrivia a monte del ponte di Serravalle Scrivia. Nel torrente Orba la semina è avvenuta il 24 febbraio: 100 kg di Fario in zona Coscia e in zona Gaioni a Olbicella più 50 kg di trote Iridee a Casal Cermelli.

Per il secondo anno nell’elenco inviato dal presidente provinciale Fipsas Giuseppe Boscariol e dal vicepresidente Pacchiana il Gorzente non compare, in questo torrente non si pescheranno le trote. Il divieto di immissione delle trote Fario e Iridea, per tutelare la trota Marmolata all’interno delle aree protette, riguarda anche le acque del Parco Appennino. “Peccato che qui la trota autoctona è già estinta da decenni a causa dell’inquinamento e di altri fattori”, ribadisce il presidente provinciale Fipsas Giuseppe Boscariol, mettendosi dalla parte degli appassionati. Nonostante qualche tesserato in meno, la sezione di Alessandria con oltre 1200 iscritti è una delle più attive e numerose d’Italia e si distingue anche per la generosità, organizzando gare di pesca per solidarietà.