Pratolungo punta sul turismo, tra sentieri e chiese millenarie.

Domani la presentazione dei due progetti realizzati nell'ambito del servizio civile da due giovani, Simone Denegri e Niccolò Viani

0
423

Pratolungo punta sul turismo con i progetti dei volontari del servizio civile, presentati domani, sabato, alle 17, nella sede della pro loco. I due lavori sono stati realizzati da Simone Denegri e Niccolò Viani, guidati Agostino Repetto, volto storico dell’associazione, nel ruolo di operatore locale di progetto, e puntano sui percorsi naturalistici e sui tesori dell’arte. Niccolò, come ricordano dalla pro loco, ha lavorato alla rilevazione di una rete sentieristica per la valorizzazione del territorio. “Alcuni sentieri oggi sono già perfettamente percorribili e sono state elaborate delle tracce GPS per creare mappe digitali corredate da tutte le informazioni utili”. Simone, invece, ha lavorato sulle chiese di Pratolungo.

Agostino Repetto (a sinistra) con i volontari del servizio civile, Niccolò Viani e Simone Denegri

“Qui – dicono ancora dalla pro loco -, a partire dall’anno 1000 circa, vennero realizzate numerose chiese, alcune delle quali tuttora esistenti. In collaborazione con il progetto dei sentieri si sono individuati i siti di tutte le chiese e le relative posizioni sono state riportate sui tracciati. In questo modo il turista che arriva a Pratolungo, oltre alla chiesa parrocchiale potrà visitare tutte le costruzioni religiose presenti sul territorio”. Tutto il materiale raccolto è stato predisposto per essere pubblicabile sul web per contribuire all’attrattività turistica. Domani verranno presentati i due nuovi volontari del servizio civile, Leonardo Cavo e Lorenzo Traverso, e i loro progetti per l’anno 2019-2020. Verrà presentato anche il nuovo sito internet della pro loco di Pratolungo, realizzato da Marco Bassano