Profugo si ferisce in biblioteca durante l’opera di volontariato

0
1231

Un migrante si è ferito questa mattina, lunedì, mentre prestava la sua opera di volontariato, alla biblioteca civica di via Marconi a Novi.

L’episodio ha coinvolto un giovane profugo, ospite del residence “Leon d’oro” di strada Bosco Marengo. Il giovane africano, mentre movimentava alcune pedane metalliche è scivolato riportando un taglio a una mano. È stato quindi trasportato al pronto soccorso dell’ospedale San Giacomo, dove gli è stata diagnosticata una prognosi di 6 giorni. Nulla di grave. Fortunatamente era coperto da assicurazione. Inoltre stava lavorando munito dei dispositivi di protezione previsti.

“Il giovane – ha spiegato l’assessore alla Cultura, Cecilia Bergaglio – ha subito un fortuito incidente, già risolto. Infatti è stato dimesso poco dopo essere stato medicato e nei suoi confronti non è stata aperta la pratica di infortunio. Fa parte di un gruppo che, a titolo di volontariato, presta servizio alla biblioteca, alla pari di suoi connazionali che svolgono altre opere, come previsto dal regolamento approvato dall’Amministrazione comunale, con finalità di integrazione. Inoltre i volontari, come in questo caso, vengono seguiti e assistiti dalla cooperativa sociale che li ospita, la Verso probo”-.

Tuttavia, sull’episodio, la capogruppo della lista civica di opposizione, Maria Rosa Porta, ha presentato un’interpellanza per capire la dinamica dell’incidente e per valutare se tutto si sia svolto rispettando le disposizioni in materia di sicurezza.