Programma della festa della Madonna della Guardia a Tortona

0
2336

Sarà il cardinale Mauro Piacenza, penitenziere maggiore del Tribunale della Penitenzieria Apostolica, a presiedere il 29 agosto, alle 10,30, la messa dell’Apparizione in onore della Madonna della Guardia. Alle 18 la tradizionale processione fino al Duomo con la recita del Credo con voleva Don Orione.

La novena in preparazione della festa inizierà domenica 20 agosto e sarà ricca di celebrazioni: predicatore della messa delle 17 sarà l’orionino don Alberto Alfarano della Comunità di Monte Mario a Roma. Alle 21 la predicazione sarà affidata ai vicari foranei della Diocesi. Sabato 26, alle 18, nel cortile del Centro “Mater Dei”, la messa per i malati con il rito dell’unzione degli infermi.

Ogni giorno al Santuario verranno celebrate le messe alle 8-9-10-17-21 e, esclusa la domenica, le lodi alle 7,30 e i vespri alle 18,30. Ogni sera della novena, come da tradizione, ci sarà la presenza di un vicariato e sarà proprio il vicario di quella forania a presiedere e donare un pensiero alla solenne celebrazione delle 21 preceduta dalla recita del rosario. Ad animare le celebrazioni saranno le corali dei vicariati.

Il cardinale Mauro Piacenza

Lunedì 28, vigilia della festa, alle 23 la messa presieduta dal vescovo diocesano monsignor Vittorio Francesco Viola con i parroci della città, a seguire il tradizionale “Caffè di Don Orione”.

Martedì 29, solennità della Madonna della Guardia, numerose saranno le celebrazioni in basilica (6,30-7,30-8,30-10,30-15,30-17-21-22,30) ed in cripta (8-9-10-11-18,30). Alle 6,30 don Alessandro D’Acunto, direttore delle Case orionine di Genova presiederà nel suo XXV° anniversario di ordinazione sacerdotale; alle 7,30 celebrerà don Claudio Baldi, parroco del Duomo di Tortona. Alle 8,30 padre Tarcisio Vieira, direttore generale della Piccola Opera della Divina Provvidenza, presiederà la messa “di famiglia” ricordando i Giubilei sacerdotali e religiosi. Alle 10,30 il cardinale Mauro Piacenza presiederà il solenne pontificale dell’Apparizione. Alle 15,30 celebrerà don Aurelio Fusi, direttore provinciale; alle 17 il vescovo diocesano monsignor Vittorio Francesco Viola presiederà la messa cui seguirà la processione per le vie della città con sosta in Duomo per la recita del Credo e il ritorno in Santuario.

Alle 21 presiederà il vicario diocesano monsignor Mario Bonati. Dopo i fuochi artificiali, alle 22.30 il rettore don Renzo Vanoi celebrerà la messa conclusiva della festa.

Il giorno seguente, mercoledì 30, alle 7, il direttore generale padre Tarcisio Vieira presiederà la concelebrazione per tutti i benefattori defunti.

«La festa della Madonna della Guardia – dice don Tarcisio Vieira, superiore generale dell’Opera Don Orione – è un appuntamento che la nostra congregazione vive ogni anno con gioia, e per questo vogliamo onorarlo al meglio con una serie di celebrazioni che coinvolgono tutta la famiglia orionina e che ci aiutano a preparare lo spirito per vivere al meglio questa giornata di festa e di preghiera».

«È straordinario – aggiunge don Renzo Vanoi, rettore della Basilica Santuario “Madonna della Guardia” – vedere come nei giorni ancora estivi di fine agosto, “il mondo” si concentri a Tortona. Tanti i figli di Don Orione che anche dall’estero vengono per celebrare il loro giubileo sacerdotale e di vita religiosa e tanti altri pellegrini vengono dalle valli e zone della nostra Diocesi per pregare Maria e Don Orione. Quello che veramente mi commuove è vedere come a distanza di 77 anni, la memoria di questo gigante della carità sia ancora viva e presente nelle nuove generazioni perché trasmessa da chi prima di loro hanno ricevuto conforto nella fede».