Residenze d’Artista. La Val Borbera ospita la scrittrice Ester Armanino e la regista Anna Kauber.

0
605

Arte e bellezza, un binomio perfetto, soprattutto se l’arte è inserita in un contesto paesaggistico di alto livello. La Val Borbera rappresenta tranquillità, splendidi panorami incastonati in un ambiente assolutamente incontaminato, dove la natura, ha vinto sull’uomo. Una Valle al di fuori dei percorsi turistici, che dovrebbe essere valorizzata per offrire un turismo di qualità a chi sa apprezzare.  In questa location e con questo intento arriva il progetto sperimentale “Residenze d’Artista”,  ideato da VisitPiemonte e UnionCamere, sviluppato assieme all’Università di Torino, Dipartimento Culture, Politica e Società.

Ospiti in Valle saranno la scrittrice Ester Armanino e la regista Anna Kauber.

Ester Armanino vive a Genova. Il suo primo romanzo “Storia naturale di una famiglia” ha vinto numerosi premi tra i quali  il Premio Kihlgren Opera Prima, il Premio Viadana Giovani, il Premio Zocca e il Premio per la Cultura Mediterranea – sezione Narrativa giovani. E’ fra gli autori di “Undici per la Liguria” e nel 2016 ha pubblicato, Einaudi, il romanzo “L’arca”. La scrittrice prenderà parte a diversi eventi organizzati in occasione della sua presenza in Val Borbera nella prima settimana d’agosto.

La sera di venerdì 2 agosto, sarà a  Palazzo Spinola di  Rocchetta Ligure per aprire la serata di inaugurazione di Borber’Art. A Cabella Ligure Ester Armanino terrà due laboratori di scrittura presso la Biblioteca comunale, in collaborazione con l’Associazione “Roba da Streije”e con il patrocinio del Comune il primo laboratorio  dal titolo “Le storie siamo noi”, è previsto per lunedì 5 agosto dalle 16-19; tema: Memorie della terra. Anche i bimbi saranno coinvolti nel progetto; mercoledì 7 agosto dalle 16 alle 19, sempre in biblioteca a loro è dedicato il laboratorio di scrittura per giovanissimi aspiranti scrittori di età compresa tra gli 8 e 12 anni, il titolo non poteva essere: “Piccoli scrittori crescono” con il tema Madre Natura. Giovedi 8 agosto dalle 18-20  al Parco Mongiardino di Mongiardino Ligure, la scrittrice leggerà alcuni brani dei suoi libri sul tema “Madre Terra” e, nell’ambito dell’evento “SettimanalmenTe” coordinato da Enrico Cano, dialogherà con Filippo Barbera.

La regista Anna Kauber soggiornerà in Valle nell’ultima settimana d’agosto.

Sabato 24 agosto, dalle 19 alle 21, sarà Parco Mongiardino, dove verrà proiettato il suo film  “In questo mondo”,un viaggio tra le montagne insieme alle pastore d’Italia. Il docufilm è vincitore del premio Gavioli e del Torino Film Festival nella sezione dei documentari italiani. (Durata 97 minuti). Lunedi 26 agosto, alle 17.30 a  Palazzo Spinola, di Rocchetta Ligure, tavola rotonda “La montagna al femminile: la terra da curare”. Partecipano: Cristina Pertica, Irene Zembo, Agata Marchesotti, Erica Bruzzese e Cristina Rodocanachi. Coordinano: Anna Kauber ed Elvezia Guerinoni. Sempre a Palazzo Spinola, mercoledì 28 agosto alle 18.Il cibo come patrimonio narrativo. Riflessioni sul tema del tipico, della tradizione e dell’identità locale”. Tavola rotonda con gli operatori della filiera alimentare. Partecipano: Fabio Cogo, Roberto Grattone, Ezio Poggio, Paolo Toso, Domenico Biglieri, Marco Moro, Giovanni Moro, Marco Pietranera, Maurizio Carucci e Gianluigi Mignacco. Coordinano: Anna Kauber e Filippo Barbera.

Venerdì 30 agosto a  Cabella Ligure, alle 21, al PalaVittoria,  proiezione di: “In questo mondo” Al termine seguirà la discussione con l’autrice riprendendo il tema del docufilm che racconta le storie di donne che hanno scelto di vivere tra i monti con le greggi; oltre cento storie, raccontate attraversando 17mila chilometri da Nord a Sud.