L’ultimo saluto a Talino Repetto

0
235
Ovada, il funerale del Presidente dell'Anpi Talino Repetto

Sono arrivati da varie zone con le bandiere a lutto e i vessilli dell’Anpi per rendere omaggio al presidente della sezione Anpi “Paolo Marchelli”di Ovada, Giuseppe Repetto, detto Talino. Era uno degli ultimi testimoni della Resistenza ovadese, è morto all’età di novant’anni nella sua abitazione in via Gramsci. Il funerale è stato celebrato venerdì nella chiesa parrocchiale dell’Assunta alla presenza di numerosi delegati e compagni dell’Anpi di Ovada e dell’Anpi provinciale, presenti anche con corone di fiori dal tricolore.

I rappresentanti di varie sezioni, fra cui Castelletto e Montaldeo, Molare, Novi Ligure, Arquata Scrivia, Acqui Terme ed associazioni fra cui la Soms di Ovada hanno atteso la la salma con le bandiere a lutto, hanno scortato la bara infiorata di verde, bianco e rosso per tutta la cerimonia, seguendo il feretro fino al cimitero. Erano presenti sindaci e autorità locali, ricordando passati incarichi amministrativi ricoperti in città e l’attività di testimonianza della Resistenza fra i giovani attraverso iniziative a scuola.

Nel 2016 dopo il conferimento della ‘Medaglia della Liberazione’, avvenuta in Prefettura, Repetto insieme ad alcuni Partigiani dell’Ovadese e di Genova, ricevette anche l’onorificenza del Comune di Castelletto d’Orba. Una bella adunata in paese per Talino Repetto, Mario Ghiglione, nome di battaglia Aria, che è di Genova ed è cittadino onorario di Castelletto d’Orba, Italo Tacchino, Giacomo Borgatta, Luigi Cichero, Anna Leva, più altri due premiati di Montaldeo, Giovanni Battista Arecco e Giovanni Lerma. “Noi non siamo come i reduci del 15-18: non ci basta testimoniare, vigiliamo sulla Costituzione”, avevano spiegato i super nonni.