Riparte il 42° Tour Gastronomico delle Valli Borbera e Spinti.

0
334
Il presidente Michele Negruzzo

Si è svolta ieri, martedì 3 maggio, nei locali del Ristorante Pizzeria Il Patio di Cabella Ligure la presentazione del Tour Gastronomico organizzato dall’Associazione Albergatori e Ristoratori delle Valli Borbera e Spinti.

I ristoratori dell’Associazione

Da 42 anni, nell’ambito del Tour, gli associati propongono, seguendo un calendario prefissato nei fine settimana di primavera e autunno, piatti tipici di queste Valli situate al confine di quattro province,  permettendo cosi ai turisti di scoprire un territorio ricco di  biodiversità.

Per due anni, nel periodo della pandemia il Tour è stato interrotto. Come ha ricordato il presidente dell’Associazione Michele Negruzzo: “E’ stato un periodo difficile che ci ha portato a sospendere, per la prima volta dal 1978, anno di fondazione dell’Associazione, i nostri storici eventi, ma siamo in una Valle in cui si cresce a resistenza e resilienza e quindi eccoci ancora qui. – Poi prosegue – Ci stavamo rialzando dal periodo Covid quando, negli ultimi mesi, è arrivata la peste suina,  che, impedendo le attività all’aria aperta, per quatto mesi ha bloccato l’economia del territorio, con il rischio  di affossare definitivamente tutte le imprese che direttamente o indirettamente vivono proprio grazie a queste attività”

Da sx: Roberta Daglio, Checco Galanzino, Elisa e Michele Negruzzo, Enrico Bussalino

Negruzzo ha ricordato la creazione del “Comitato Fuori di Peste”, nato per interloquire con tutte le istituzioni affinché, come del resto era già avvenuto in Liguria,  il territorio fosse riaperto. “Forse per la prima volta – sottolinea ringraziando il promotore del Comitato, Checco Galanzino – in Valle ci siamo ritrovati uniti per affrontare le difficoltà e, muovendoci all’unisono abbiamo ottenuto i risultati”. Auspicando che questa importante rete territoriale non vada dispersa, il Presidente ha lanciato un appello agli amministratori: “Le  Associazioni e le realtà lavorative hanno dimostrato unità,  però abbiamo notato, che è mancato il collante con tante amministrazioni, quindi vi chiediamo incontri periodici con la popolazione per poter condividere, ascoltare, programmare”.  

Walter Massa

Ai rappresentanti delle Istituzioni presenti ha sollecitato la risoluzione del ponte delle Strette, lesionato da ormai da tempo, il cui attraversamento è regolamentato da un semaforo a senso unico alternato che crea ingorghi nei periodi di punta, sia ai turisti sia a chi va a lavorare in bassa valle o viceversa. Inoltre ha parlato delle strade la cui manutenzione è decisiva per portare turismo in valle. Infine ha accennato alla mancanza del servizio di trasporto pubblico, anche questo fondamentale per facilitare il turismo valligiano.

Irene Zembo

Negruzzo non ha dimenticato il sostegno morale a Carrega Ligure  e ai suoi abitanti per la situazione di grande disagio che stanno vivendo a causa della grossa frana che li ha isolati dal lato piemontese.

Durante la serata sono seguiti alcuni interventi, in ordine: la Sindaca di Cabella Ligure Roberta Daglio, il Presidente della Provincia Enrico Bussalino, il Coordinatore del Comitato Fuori di Peste Checco Galanzino, il Presidente di Terre Derthona – Strada del Vino e dei Sapori dei Colli Tortonesi Walter Massa, per il Cammino dei Ribelli e per AIGAE Piemonte Irene Zembo.

(Foto: Massimo Sorlino)