Risolta dopo 20 anni la questione opere pubbliche a Torre Calderai

Il vice sindaco Morreale: "Questa vittoria è da considerarsi un risultato preliminare a quanto avverrà nei prossimi mesi per la zona R9",

0
349
sede del municipio di Tortona
Il municipio di Tortona

Finalmente l’amministrazione comunale è riuscita a porre fine all’annosa vicenda della zona residenziale R15, a Torre Calderai, frazione di Tortona. Si tratta di una convenzione edilizia stipulata con il Comune e la società Marina srl il 10 ottobre 1997 per la realizzazione di opere di urbanizzazione, convenzione che vincolava i proponenti ad assumersi gli oneri di costruzione di tutte le opere di urbanizzazione primaria. A garanzia dell’esecuzione dei lavori previsti dalla convenzione era stata stipulata una polizza fideiussoria.

Da luglio 2019 l’amministrazione comunale, sollecitata dal malcontento dei residenti, che si trovavano ormai da decenni a vivere in una zona residenziale priva di marciapiedi, di una strada vera e propria di accesso e dell’illuminazione pubblica, ha proceduto nei confronti dell’assicurazione che ai tempi aveva stipulato la polizza, per ottenere la cifra stabilita per ultimare finalmente le opere di urbanizzazione.

Dopo numerosi solleciti alla Marina srl incaricata della realizzazione delle opere, si è così proceduto all’escussione della fideiussione, inoltrando una diffida e, successivamente, iniziando un percorso di mediazione. A seguito di numerosi incontri la compagnia assicurativa si è resa disponibile a versare al Comune di Tortona 85.000 euro per chiudere la controversia.

Fabio Morreale
Fabio Morreale

Martedì 3 novembre la Giunta ha approvato l’accordo che consente ai residenti di ristabilire la dignità dell’area. «Siamo molto soddisfatti del risultato ottenuto grazie al lavoro svolto dall’avvocatura comunale e dal settore lavori pubblici e urbanistica – dice il vice sindaco Fabio Morreale -. Abbiamo avuto il coraggio di procedere nell’unica direzione possibile e la scelta ci ha ricompensati. Questa vittoria va considerata un risultato preliminare a quando avverrà nei prossimi mesi, con lo stesso moduo operandi, per la zona R9, il grande quartiere incompiuto tra via Guala e strada Viola».