Oltre 300 km e 200 ore di lavoro. Questi solo alcuni numeri resi noti dal Gruppo Rangers Volontari di Arquata Scrivia, che opera come unità di Protezione Civile sempre in prima linea soprattutto nei casi legati alle alluvioni e ai disagi per le forti precipitazioni che puntualmente in autunno tormentano il territorio arquatese e non solo. 

Il presidente Gian Paolo Gifra ha diffuso in queste ore un resoconto sulle ultime uscite del Gruppo, che ha impiegato due mezzi e 14 volontari soprattutto durante il periodo critico dovuto alle piogge alluvionali del 21,22, 23 e 24 ottobre scorsi.  I Rangers si sono prodigati per monitorare i Rii di Montaldero e Regonca, oltre a diversi interventi su tombini, fossati e la rimozione di alcuni alberi a rischio.

Di particolare gravità ed impatto l’intervento nei locali disastrati di “Naturalmente Pizza”, locale di Rigoroso che è stato completamente invaso dall’acqua. Inoltre i Rangers sono stati i primi ad interventire su alcune frane oltre all’osservazione dei sottopassi sermone a rischio allagamento.