Turno negativo in toto per le alessandrine impegnate nei campionati di Serie C, Girone A e B. Impegni molto complicati sia per la Tre Colli Gavi Volley che per le Cantine Rasore Ovada che affrontavano due delle protagoniste della stagione: l’Ascot Lasalliano Torino e la Vbc Savigliano, squadre in lotta per la zona playoff.

Le gaviesi disputano una buona partita a Torino azzerando il gap in classifica e tirando fuori molto orgoglio. L’approccio alla partita era stato francamente disastroso con l’Ascot che probabilmente si è illuso di poter vincere senza problemi visto l’eloquente 25-13 con cui le padrone di casa si portano sull’1-0 nel conto set. Gavi reagisce con orgoglio e rabbia e si prendono il secondo set pareggiando la gara con il 22-25. Brave le biancorosse a tenere sempre in bilico anche i restanti due periodi che le vedono cedere 25-18 e 25-19, mettendo in seria difficoltà la forte squadra torinese che comunque si merita la vittoria.

Ovada invece si vede violare il proprio palazzetto da Savigliano che punta alle zone alte della graduatoria e con lo 0-3 inflitto alle Cantire Rasore aggancia Asti al terzo posto. Primo set estremamente combattuto con Ovada che getta al vento qualcosa come 5 set point che avrebbero potuto cambiare l’andamento della partita. Alla fine chi spreca paga e allora Savigliano trova il break e si aggiudica il periodo 29-31. Nel secondo parziale le cuneesi sembrano poter scappare sfruttando anche l’inerzia psicologica della gara. Giunti sull’11-19 Ovada tira fuori gli artigli e rientra fino al 21-23, poi Savigliano torna ad essere meno falloso e fa 22-25. Nell’ultimo set Ovada è meno combattiva e dopo un buon inizio cede alla stanchezza e alla maggior rotazione dalla panca delle ospiti che alla fine chiudono la gara con il 18-25. Risultato che brucia perché le ovadesi avrebbero potuto sicuramente fare meglio, soprattutto nei primi due periodi.

Per loro la strada resta irta di ostacoli anche perché Almese guadagna un punto inaspettato con la capolista Vercelli e Montalto addirittura vince a Pinerolo avvicinandosi a -2, non solo perché la Vega Verbania asfalta la Lpm (prossimo avversario delle ovadesi) facendo bottino pieno e sale a +3 dalle Cantine Rasore.

Saltando nel Girone B non va meglio a Novi che viene sconfitta 1-3 in casa da Cuneo, che sfrutta un crollo verticale negli ultimi due set delle Grapes che quindi cedono punti preziosi in uno scontro diretto. Partita non esaltante da una parte e dall’altra, con diversi errori, ma le ospiti vanno avanti 22-25 nel primo set. Si procede punto a punto anche nel secondo set con Novi che riesce a trovare un gap importante per scappare e pareggiare sia il conto set che quello dei punti impattando 25-22.  Meglio le cuneesi nel complesso che poi trovano compattezza e attenzione, mentre le ragazze di casa calano tremendamente e Cuneo ha vita facile aggiudicandosi in fretta il punto dell’1-2 con un chiaro 16-25. Quarto set poco commentabile per Novi: 13-25 e ragazze di casa praticamente già sotto la doccia.