Serravalle: protesta pubblica di un condominio contro famiglia rumorosa

0
310

“Non siamo razzisti, ma tutto ha un limite. Di notte non riusciamo più a dormire, a causa di una famiglia di origine nigeriana che fa festa per ore e ore, incurante della quiete pubblica”.

Un intero condominio di Serravalle, in viale Martiri della Benenedicta, sta protestando in questi giorni apponendo panni bianchi e lenzuola dai balconi e dalle finestre, allo scopo di snesibilizzare istituzioni e opinione pubblica su questo caso.

“Forse le istituzioni non ci considerano sufficientemente anche se abbiamo presentato numerose denunce – spiega la rappresentante degli inquilini, Concetta Cardillo -. Puntualizziamo ancora di non avere nulla contro questa famiglia, diciamo “allargata”, poiché sono soliti ospitare molte persone. E non siamo neppure razzisti, in quanto tutti noi abbiamo accolto questi stranieri degnamente. Pensi che abbiamo anche portato i loro figli a Gardaland proprio per favorire l’integrazione. Ma non è possibile udire schiamazzi ad ogni ora e subire altri problemi legati all’abbandono di bicilette sui pianerottoli e stati di disordine. Per favore, vorremmo che qualcuno ci ascoltasse e prendesse provvedimenti. IN questi giorni, dato che gli schiamazzi si sentono anche da lontano, altri inquilini di altri palazzi si sono uniti a noi in segno di solidarietà”.

Intanto, di giorno in giorno, si allarga la protesta. E crescono sulle finestre i panni bianchi.