Silvano d’Orba e Fresonara ancora più vicini dopo la visita del Vescovo Viola

0
66
Silvano d'Orba, la visita pastorale del vescovo di Tortona monsignor Vittorio Viola nella foto con il parroco monsignor Alessandro Cazzulo .JPG

Si è conclusa poco fa la visita pastorale del vescovo di Tortona monsignor Vittorio Francesco Viola a Silvano d’Orba e Fresonara. Era iniziata domenica 8 aprile nel segno della solidarietà, . Oltre alle calorose parole di benvenuto, genitori e ragazzi, dopo aver partecipato alla messa del Giovedì Santo a Tortona, hanno aderito alla raccolta benefica per la ristrutturazione di una casa di accoglienza a Voghera, per le mamme in difficoltà ed i loro bambini. “Le famiglie hanno colto l’opportunità di dare una mano – dice il parroco di Fresonara e Silvano monsignor Alessandro Cazzulo – abbiamo aggiunto un pensiero floreale per la cappella dell’Episcopio e abbiamo chiesto una preghiera, affinché nei due paesi gli abitanti restino uniti”.

La visita pastorale nella diocesi è iniziata a gennaio, ma il vescovo è dovuto arrivare nei due paesi ai confini con le diocesi di Alessandria e Acqui Terme per ricevere l primo messaggio di auguri e fragorosi applausi per il 25° di ordinazione sacerdotale, che ricorre nel 2018. “Volevamo fargli una sorpresa”, dice il parroco.

Due paesi attenti alle date, basti pensare a Fresonara che ricorda il compleanno del paese e Silvano, dove il senso della Memoria s’impara a scuola fin dalla tenera età. Domenica per la prima volta tante persone, compresa la sindaca Ivana Maggiolino, hanno rinunciato alla 74^ commemorazione dei Martiti della Benedicta, per dare il via all’evento di dialogo religioso e aggregazione sociale. Oltre al fatto che le due messe di apertura della visita pastorale, alle coincidevano con la celebrazione delle Cresime e delle Comunioni. Mentre la benedizione dei defunti nei due cimiteri è avvenuta al pomeriggio.

“E’ la terza vista pastorale, dopo quella del vescovo Luigi Bongianino nel 1992 e di Martino Canessa nel 2000”, ha ricordato monsignor Cazzulo, che regge la parrocchia della Natività di Maria Vergine a Fresonara dal 1979 e dal 1994 le due parrocchie di Silvano, cioè San Sebastiano e San Pietro Apostolo a Villa Superiore, che comprende anche la chiesa della Madonna della Neve alla frazione Pieve. Due Comuni distanti 14 km uno dall’altro, tre parrocchie, varie chiese. Mille anni di storia e una settimana per conoscere meglio il presente e aprire i cuori al futuro. “Un tempo di grazia e gioia, per crescere insieme”, ribadisce il parroco. Lunedì messa in San Rocco e primo incontro con i parrocchiani.

Martedì Viola è tornato  a Silvano, alle15 visita a malati e anziani, fra cui quattro centenarie, alle 18 Violaha celebrato la messa nella chiesa parrocchiale di San Pietro Apostolo, alle ore 21 nel salone dell’oratorio incontro con i fedeli e i collaboratori della parrocchia, Caritas e Oratorio con numeri da primato. Mercoledì 11 ore 15 a Fresonara altra visita ad anziani ed ammalati, dalle 17 il vescovo si è recato alla Bioindustria e alla Cooperativa agricola, due colonne dell’economia locale, alle 18 ha celebrato la messa  nella chiesa di San Glicerio, alle 21 in municipio ha incontrato con il sindaco Massimo Bisio,  l’amministrazione comunale e le associazioni. Giovedì 12 aprile, ore 15 a Silvano visita delle aziende caratteristiche del territorio, alle 18 messa alla Pieve e alle 21 incontro con la sindaca Ivana Maggiolino e  l’amministrazione comunale, le numerose associazioni. Venerdì il vescovo ha visitato le scuole dei due paesi, al pomeriggio incontro all’oratorio dSan Giovanni Bosco di Silvano, poi la passeggiata al Santuario di San Pancrazio, oggi sabato alle 16 e alle 18  la doppia celebrazione di chiusura della visita pastorale.

Daniela Terragni