Silvano d’Orba, la nuova piazza fa litigare maggioranza e opposizione.

“170 mila euro di costi senza contare la spesa per realizzare i 15 posti auto”, dice la minoranza. Il sindaco Coco: “Non sarà solo un parcheggio ma un luogo di ritrovo che inoltre valorizzerà il commercio”.

0
300

Il nuovo parcheggio previsto nel centro di Silvano d’Orba è oggetto di scontro in Consiglio comunale. Il Comune vuole realizzare una nuova piazza acquistando un edificio per 108 mila euro, oltre a 60 mila per la demolizione, ai quali vanno aggiunti i costi per la costruzione del parcheggio. Alla fine, saranno ricavati quindici posti auto. Sasha Bisio, capogruppo di minoranza, dice: “Il calcolo è semplice: 170mila euro di denaro pubblico sono “bruciati” per radere al suolo un edificio che, per le sue dimensioni e la sua posizione centrale, potrebbe assumere un valore sociale ben superiore, istituendovi la sede dei servizi medico-sanitari, la sede della protezione civile e delle associazioni, creando un punto d’incontro delle realtà sociali del paese. Questo è, per noi, il modo di valorizzare un bene, e ciò avverrebbe con un costo di realizzazione ben inferiore”.

Silvano, il municipio (da wikipedia)

Secondo Bisio, il nuovo parcheggio “si potrebbe fare su terreni già di proprietà comunale, a basso costo”, creando una nuova area che potrebbe essere usata “facilmente durante il mercato, la festa patronale e le altre manifestazioni”. Il sindaco, Giuseppe Coco, ricorda che con questa operazione sarà valorizzato il commercio e adesso il paese deve essere in grado di cogliere l’occasione della ripresa economica post pandemia: “La nostra scelta si basa sul fatto che a Silvano, più che nei Comuni limitrofi, il commercio di vicinato, così come i locali pubblici e altre attività del settore, ha tenuto. Lo dicono i dati della Camera di commercio: Silvano sotto questo punto di vista è un paese attrattivo”. La nuova piazza, ricorda Coco, “sarà anche un’agorà, un luogo dove ritrovarsi, come avviene per altre piazze del paese, come piazza Padre Dionisio, dove si svolge il festival dei burattini”.