Sono lupi quelli filmati nel Tortonese? “Servono dati scientifici per essere certi”

I tecnici del gruppo di monitoraggio sul predatore: “In passato cani scambiati per il predatore”

0
1238

Sono lupi quelli che corrono sulla neve nella campagna di Villaromagnano? E quello che è stato filmato vicino al cimitero di Castellar Guidobono? In rete e sui social in generale girano video nei quali gli autori sostengono che quelli immortalati sono senz’altro lupi. I filmati sono senz’altro suggestivi ma non c’è certezza scientifica che si tratti del predatore protetto per legge che, grazie a queste tutele, è riuscito negli ultimi decenni a ripopolare l’Appennino partendo dal Parco nazionale d’Abruzzo per arrivare fino alle Alpi. Sul nostro Appennino i branchi sono stati documentati a Capanne di Marcarolo, sul monte Porale tra Val Lemme e Valle Scrivia e tra Val Borbera e Val Curone ma questi animali, una volta in dispersione, si diffondono sul territorio.

Usano per esempio il torrente Scrivia per spostarsi verso la pianura. Per stabilire però se quelli filmati nel Tortonese siano davvero lupi non basta fidarsi dei nostro occhi. Servono basi scientifiche, quelle sulle quali si sta basando il lavoro dei tecnici e dei volontari delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese, del Parco Po vercellese – alessandrino, della Provincia, degli Atc, del Cai e dell’Asl. Queste persone dallo scorso anno stanno raccogliendo dati da escrementi, peli e altro sui transetti utilizzati dai lupi per muoversi sull’intero territorio provinciale. Solo con questi dati si potrà stabilire quanti siano davvero i lupi. Troppe volte in passato si è gridato “al lupo!” quando poi erano cani, in particolare lupi cecoslovacchi.

Lupi nel tortonese?

Gepostet von Giornale7 am Sonntag, 27. Januar 2019