Torna in campo la Seconda categoria con i gironi M ed N, in cui sono impegnate le compagini alessandrine. Vediamo cos’è successo.

Girone M

Stay O Party & Fulvius: prove tecniche di fuga

La Stay O Party non molla la testa della classifica e si impone a Solero per 1-2 grazie alla doppietta di Coppo che decide il match con un gol per tempo. Troppo tardi arriva il gol di Mataj su rigore per i padroni di casa che perdono terreno dalla zona playoff. La Fulvius comunque non molla e resta a -2 dalla vetta grazie a tre reti rifilate alla Ronzonese. Anche qui una doppieta, con Cani e la rete di Cirillo, non lasciano scampo all’ultima della classe.

La coppia in testa prova a scappare approfittando della partita in meno del Bergamasco che deve ancora giocare con il Castelletto Monferrato (stasera n.d.r.), ma che invece è stata bloccata sul 2-2 da un ottimo Monferrato che va avanti di due gol, ma viene rimontato nella ripresa.  Ne approfitta la Spinettese X Five che rifila un inglese 2-0 al Quargnento. Il Casalcermelli invece viene travolto da una Fortitudo in cerca di riscatto: doppietta per Cavallone e reti di Marangoni, Vetri e Bet annichiliscono i biancocelesti con un inequivocabile 1-5.

Vince anche la Don Bosco Alessandria che guadagna ben due posizioni in classifica grazie al 2-1 con cui vince sul Castelletto Monferrato. Succede tutto nel primo tempo, con il botta e risposta fra Rinaldi e Misiti e con la rete decisiva al 30° di Nisi. Il Castelletto, però deve fare mea culpa per il rigore fallito da Scaglia al 38°. Tante reti, ma una sola vincitrice, tra il Frassineto e la Viguzzolese, in cui i punti in palio erano pesantissimi in chiave salvezza. Alla fine l’ha spuntata la squadra locale, che, visti i risultati dagli altri campi, ha la possibilità di staccare il biglietto per acque più che tranquille se vincesse il recupero di stasera.

La Viguzzolese va in vantaggio con Cassano, ma la doppietta di Kerroumi, intervallata dal rigore di Tocco, ribalta le cose. Ancora Cassano riapre i giochi e Bergo pareggia a cinque minuti dal fischio finale. La zampata del bomber Tocco all’89°, però fa esplodere di gioia i tifosi frassinetesi, e regala i 3 punti ai blues.

Girone N

La Gaviese si prende il derby in zona Cesarini 

I biancogranata dominano ancora il campionato grazie alla vittoria di misura sui cugini gialloblù del Tassarolo che si illudono con Senzioni che segna dopo appena 10’, ma vengono rimontati in un finale al cardiopalma dai gaviesi con Perfumo all’87° e El Amroui in pieno recupero. Gialloblù che perdono partita e il treno, almeno momentaneamente, per i playoff. L’Ovadese da parte sua non molla, sfrutta il rinvio di Mornese – Ponti e balza al secondo posto con una goleada  (0-7) al Cassano sempre sull’orlo del baratro.

Anche la Capriatese si dimostra cinica nello sfruttare il pareggio del G3 Real Novi che termina a reti bianche col Bistagno, per allungare e mentre i novesi devono guardarsi alle spalle per mantenere l’ultima piazza utile per gli spareggi promozione. Sei reti al derelitto Bistagno Valle Bormida che portano le firme di Ravera, Sorbino, Ferrarese, Rovella e due volte Pelizzari, risolvono il “set”.

Il Garbagna acciuffa il pari nel finale contro una Serravallese che perde strada in classifica. I biancorossi si illudono con la doppietta di Reyes, ma in tre minuti, fra l’85° e l’88° Ventura e Vera pareggiano i conti. Per il Garbagna sono ancora vive le speranze playoff. Infine l’Ovada Calcio vince senza problemi sulla Boschese, che non riesce a sfruttare la sconfitta del Cassano e resta penultima. Partita che si chiude praticamente in 15’, con la doppietta di Gonzalez e la rete di Andreacchio a inizio ripresa che sigilla il match.