Temperature a picco: a rischio centinaia di vigneti

Le gelate notturne potrebbero avere compromesso le prossime vendemmie

0
2183
Vigneto gelato

La primavera è arrivata da quasi un mese, ma negli ultimi giorni è sopraggiunta un’ondata di maltempo che insieme ad un brusco calo delle temperature non solo ha rovinato il ponte pasquale a molte famiglie, ma soprattutto ha intaccato la salute di alcune piantagioni in provincia di Alessandria.

Lo rende noto la Cia (Confederazione italiana agricoltori) che ha riscontrato “gravi danni estesi e generalizzati ai vigneti di fondo valle del territorio”. Molte sono state le segnalazioni arrivate negli uffici della confederazione che sottolinea come in particolare siano state colpite il Gaviese, l’Ovadese e l’Acquese.

A subire questo calo delle temperature, fin sotto lo zero, sono stati soprattutto i vigneti, con alcune aziende che sono ora in tensione: un produttore gaviese rischia di perdere la totalità delle sue vigne. Il freddo ha bruciato i germogli, in fiore in questo periodo, ovvero nella loro fase più delicata durate la ripresa economica biologica dei sistemi.

Le prossime ore saranno quindi importanti, anche se le previsioni non promettono nulla di buono, visto che le notti a venire si prospettano ancora fredde con valori che scenderanno nuovamente intorno allo zero termico. Non solo le vigne, però hanno patito il freddo anomalo di aprile, con alcuni Comuni piemontesi che hanno reso noti numerosi danni a varie coltivazioni richiedendo lo stato di calamità alla Regione Piemonte.

CONDIVIDI
Articolo precedenteBilanci di previsione
Articolo successivoRinunciare alle cure perchè “troppo care”