Tortona: arresti e denunce nel corso di controlli antidroga. Primo sequestro di shaboo, la potentissima droga asiatica.

0
818
Carabinieri

Lo spaccio di droga è una piaga dura a sanarsi, per questo anche durante lo scorso fine settimana i carabinieri di Tortona hanno messo in atto serrati controlli finalizzati a contrastare l’annoso fenomeno.

I risultati conseguiti sono stati soddisfacenti e, per certi versi, anche inattesi. Nel corso dell’operazione, i carabinieri hanno arrestato in flagranza di reato per illecita detenzione di stupefacente S. B., 47enne incensurata di Tortona, nel corso della perquisizione nell’abitazione della donna, i militari hanno trovato70 grammi di hashish, inoltre hanno sequestrato  un bilancino elettronico e 400 euro in contanti.

Nei pressi di un centro commerciale sono stati sorpresi due minorenni con alcune dosi di marijuana. La droga è stata sequestrata e per i minori è scattata la segnalazione – quali assuntori – alla Prefettura di Alessandria.

Sempre a Tortona, un giovane italiano da poco maggiorenne nel corso di un controllo nei pressi di un locale pubblico e stato trovato in possesso di 5 grammi tra hashish e marijuana.

Shaboo

Ma ciò che ha destato maggiore sorpresa e preoccupazione nei carabinieri è stato il sequestro di due dosi di droga sintetica, molto diffusa tra Filippine e Thailandia, chiamata shaboo o blue sky, trovata in possesso di un 30enne anche lui italiano. E’ stato il primo sequestro operato nel territorio tortonese di metanfetamina, una potentissima droga sintetica che si presenta in cristalli limpidi, che viene fumata o iniettata. Gli effetti sono devastanti. Si tratta di un potente stimolante che provoca assuefazione e gravi danni al sistema nervoso centrale, in grado di annientare il senso di fame o di fatica.