Tre incontri per dire No alla violenza sulle donne.  

0
221

Nel 2018, 142 donne  in Italia sono state uccise da uomini, 119 di loro sono state uccise da uomini che dicevano di amarle. Il femminicidio nel mondo è in costante aumento e, il dato sconcertante  è che la maggior parte di questi crimini efferati avviene all’interno della famiglia. Il numero sale vertiginosamente per quelle vittime che non vengono uccise, ma tuttavia   si stima che 1 donna su 4 sia oggetto di violenza fisica o psichica.

Il 25 novembre si celebra la Giornata Internazionale per l’eliminazione della violenza verso donne e bambine, istituita dall’Assemblea delle Nazioni Unite nel 1999 per ricordare il sacrificio delle tre sorelle Mirabal che, a causa della loro militanza politica contro il regime del dittatore dominicano Trujllo, furono brutalmente trucidate nel 1960.

Per dire NO alla violenza sulle donne  il territorio ha organizzato alcuni eventi.

Il Cif, Centro Italiano Femminile – Gruppo di Base di Francavilla Bisio propone per  domenica 24 novembre una funzione religiosa alle 10 nella Chiesa Parrocchiale in suffragio delle donne vittime di violenza al termine della quale sarà ricordata Anita Fossati, adolescente francavillese assassinata durante un tentativo di stupro nel 1986 e al termine della funzione le donne presenti si recheranno presso l’area giochi “Anita Fossati” antistante il palazzo comunale per portare un mazzo di rose arancio a ricordo di tutte le donne che subiscono violenza. Questa giornata, che ci vedrà unite nella preghiera, sia un monito perché si possa raggiungere un traguardo fondamentale nell’ambito dei Diritti Umani: non lasciare più nessuna donna indietro oppure sola e soprattutto mettere fine alla violenza sulle donne di qualsiasi tipo essa sia.

 Martedì 26 novembre alle ore 20,30  ci sarà un incontro-dibattito pubblico presso la sala Soms “La Società” per dialogare con la psicologa e psicoterapeuta Roberta Paci sul tema “Senza Violenza” – NO alla violenza di genere e sui minori, per cercare di capire meglio da dove si origina e come si combattono questi gravi ed antistorici comportamenti umani. Introduce Gianna Bagnasco, modera Rosa Mazzarello Fenu.

Domenica 24 novembre  alle 11.30, al Forte di Gavi nella Sala Coferenze,  si terrà la rappresentazione teatrale “ Emma e dintorni”, di Eleonora Bombino, regia di Marco Zannutto. Sul palco: Eleonora Bombino, Massimo Novelli, Maurizio Novelli, Miriam Lopo, musiche di Cosimo Fuso.

L’evento, a cura dell’associazione teatrale i Mancini del Quarto, è organizzato dall’Associazione Amici dell’Arte di Serravalle Scrivia,  e dalla direzione del Forte Polo Museale del Piemonte. Ingresso Gratuito.

Seguirà un dibattito con il pubblico cui parteciperà l’avvocato penalista Marino Macola e la dottoressa Carla Repetto.