Attenzione alle truffe on line

0
862
Due militari del Comando stazione di Capriata d'Orba
Castellazzo Bormida

I Carabinieri della Stazione di Castellazzo hanno denunciato per truffa un cittadino italiano di 67 anni, pregiudicato, residente in provincia di Cosenza, che, dopo aver incassato il corrispettivo di 300 euro più trenta euro per spese di trasporto per la vendita on line di quattro cerchioni dell’auto auto, completi di pneumatici, è diventato irreperibile. La vittima è una donna di Castellazzo Bormida che si è rivolta ai Carabinieri, i quali sono risaliti al responsabile, accertando i dati del numero di carta di credito , utilizzato per il bonifico.

L’accaduto fa eco alla truffa messa a segno ai danni di un cacciatore di Basaluzzo.

All’inizio di maggio i Carabinieri della Stazione di Capriata hanno denunciato un 23enne della provincia di Roma per la finta vendita di un cannocchiale di precisione. La vittima della truffa è cacciatore di 68 anni, residente a Basaluzzo. Il falso venditore ha pubblicato sul sito specializzato l’offerta del cannocchiale da applicare ad arma lunga per una spesa di700 euro. Il basaluzzese ha versato la caparra di 350 euro sul conto corrente postale, che risultava aperto a Cagliari. Dopo il pagamento il beneficiario è risultato irreperibile al telefono, il pensionato si è subito rivolto ai Carabinieri, che sono riusciti a risalire all’autore della truffa.