Tutta colpa del cloratore

0
536

OVADA. Un’anomalia tecnica al sistema di clorazione sarebbe la causa del problema, rilevato giovedì pomeriggio nella rete idrica in zona Coinova. Il sindaco Paolo Lantero ha emesso ordinanza divieto di utilizzo per scopi alimentari, che  venerdì è stata revocata. La momentanea non potabilità è emersa dai consueti rilievi dell’Asl e si è risolta in 24 ore. Il sindaco ha subito richiesto ulteriori analisi ed approfondimenti tecnici, al contempo a scopo precauzionale ha emesso il divieto, annullato ieri dopo il ripristino del corretto funzionamento e il riscontro dei valori regolari emersi dai successivi campionamenti. Il disagio è stato breve, ma preoccupante per gli abitanti della zona artigianale Coinova in prossimità di via Molare, per i residenti in via Granozza, strada vicinale dello Scaglione detta “dell’Impiccato”, via Bruno Repetto, via Mezzano, via Comandante Boro, via Ghiaie, indicate nell’ordinanza.