Tutte le Unioni montane coese per salvare il territorio

Idee e progetti in un convegno sabato a Cantalupo Ligure

0
505
Foto di Adriano Giraudo

Le Unioni montane del basso Piemonte, promuovono il convegno “Il Piemonte dell’Appennino”. All’incontro che si terrà sabato 24 novembre dalle 9.30 alle 13 al Palazzetto dello Sport di Cantalupo Ligure parteciperanno: Aldo Reschigna, vicepresidente e assessore agli Enti locali della Regione,  Gianfranco Lorenzo Baldi, presidente della  Provincia di Alessandria, Marco Bussone e Lido Riba, rispettivamente  presidenti Uncem nazionale e provinciale. Proprio l’Uncem, (Unione nazionale dei comuni montani), ha preso coscienza della problematiche che stanno vivendo i Comuni collocati sulla dorsale appenninica piemontese e, con questo confronto,  insieme a tutti i soggetti interessati, L’Uncem tenta di trovare soluzioni di sopravvivenza.

Walter Massa

Saranno quindi molti gli interventi per tracciare la realtà e per valutare tutti insieme eventuali proposte per il rilancio di questi territori. E chi meglio di Antoniotto Guidobono Cavalchini, professore all’Università di Milano e imprenditore agricolo in Val Borbera, e del  vignaiolo Valter Massa, che ha saputo portare i Colli Tortonesi nel mondo con i suoi vini e i meritati premi; a questi due personaggi affermati è concesso disquisire di economia.

A rilevare le istanze e le necessità del territorio saranno presenti i presidenti delle Unioni montane Val Lemme, Alto Monferrato Aleramico, Dal Tobbio al Colma, Suol D’Aleramo, Terre Alte, Tra Langa e Alto Monferrato, Valli Borbera e Spinti, Valli Curone Grue Ossona, Langa Astigiana Val Bormida e Alta Langa.

Splügen

Sarà inoltre presente e porterà la propria esperienza l’ex sindaco di Splügen, un piccolo paese svizzero, nel Cantone dei Grigioni, dove sorgono le tipiche case Walser, che nel corso della suo mandato il paese ha ricevuto il riconoscimento della Federazione Svizzera per essere il comune meglio amministrato e mantenuto, questo signore ha acquistato casa a Montemarzino e ci vive da qualche tempo, ha quindi avuto modo di studiare il nostro territorio e ne ha tratto interessanti conclusioni, che vale la pena ascoltare direttamente dalla sua voce.

A moderare l’incontro sarà Nuria Mignone, esperta in Europrogettazione.

Al termine sarà offerto un  buffet con prodotti del territorio.