Un tè letterario “en plein air” per la festa annuale di “Nati per leggere”

Leggende, Miti e Fiabe popolari che da secoli incantano i bambini di tutto il mondo, saranno proposte in chiave orale, musicale, teatrale e artistica dai bambini in piazza Alpini a Borghetto Borbera, il 25 maggio dalle ore 16.

0
557
Un momento della manifestazione della scorsa edizione

Un tempo le persone si ritrovavano nelle piazze dei paesi per ascoltare narratori e cantastorie. Ogni occasione veniva usata per raccontare vissuti, tramandare storie, consolidare patrimoni culturali e tradizioni linguistiche.

In questi tre anni il progettoNati per leggere…un curricolo verticale sulla lettura“, coordinato dalla docente Barbara Raineri, ha cercato di creare una comunità intorno al libro attraverso la lettura ad alta voce o i racconti orali ( di insegnanti, famiglie o esperti) non solo per sviluppare le capacità di ascolto, ma per valorizzare la conoscenza delle tradizioni di un popolo in un’ottica interculturale.

Quest’anno, attraverso miti e leggende che narrano le origini, le vicende, la storia di un gruppo sociale, i ragazzi hanno potuto scoprire e apprezzare le cose che ci accomunano così come quelle che ci differenziano. Ed è per questo che nel corso della manifestazione di venerdì 25 Maggio  che si terrà a Borghetto Borbera in piazza Alpini, gli alunni di tutti i plessi dell’Istituto Comprensivo Arquata S.- Vignole Borbera, vestiranno i panni di rapsodi e ci faranno conoscere miti e leggende provenienti da tutto il mondo utilizzando la narrazione, la musica, l’arte e la drammatizzazione teatrale. Dimostreranno così come ancora oggi si possano mantenere in vita tutte le tradizioni popolari, perché “I popoli si cibano per vivere e si narrano per sopravvivere”.

Tramonto. Disegno di Giulia Segantini

Come già nelle edizioni precedenti, sarà un pomeriggio dedicato ai ragazzi, alle famiglie e ai libri, non vissuti come una prova da superare, ma come opportunità per stare insieme; non mancheranno momenti di gioco, come la caccia al libro e laboratori artistici per ogni fascia d’età, così come un momento per condividere menù leggendari sorseggiando un buon bicchiere di tè offerto dall’Iper di Serravalle Scrivia e servito dai ragazzi dell’Istituto Ciampini Boccardo di Novi Ligure.

Novità di quest’anno saranno la presenza della fiera del libro che farà da cornice alla festa e darà la possibilità ai bambini e alle famiglie di trovare molti libri provenienti dalle case editrici, spesso escluse o non valorizzate dalla grande distribuzione, gli incontri con l’illustratrice Giulia Segantin e l’autore Gianni Caccia che ci porterà nel castello di Abraxas dove è racchiusa una formula: “La formula del bene”.

L’incontro inizierà alle ore 16 con “Leggende in musica”. Dalle 16.30 alle 17.30, “Gara dei rapsodi, a cura degli alunni dell’Istituto Comprensivo.

Dalle 17.30 alle 18.30 “Gara degli agoni” con la partecipazione degli alunni della scuola Primaria e Secondaria. Nell’ambito della manifestazione ci sarà la “Caccia al Libro”, il laboratorio di pittura dal titolo: ” Dipingiamo i Miti”. Per i piccoli del Nido, Infanzia e Primaria: Laboratorio con l’illustratrice Giulia Segantin e dalle 18 alle 19, incontro con l’autore: Gianni Caccia: “La formula del bene”. Dalle 17.30 alle 19, “Degustazione di tè”, a cura degli alunni dell’Istituto Ciampini-Boccardo di Novi Ligure.