Una serata tra letteratura e pipistrelli

0
396

Letteratura e pipistrelli, che c’entrano? In realtà niente ma sono due eventi organizzati per giovedì 31 ottobre, uno a Novi Ligure, l’altro a Lerma.

I primo è un appuntamento letterario. Alla Galleria PagettoArte di Novi Ligure, situata in via Girardengo 85, domani pomeriggio alle 18,  sarà presentato il volume di Francesco Celenza, Il viaggio di Alice, durante il quale saranno letti da Franco Mengozzi e Alessandra Moscheri alcuni brani del racconto di questo celebre poeta, autore drammatico e storico del teatro.

Francesco Celenza è famoso per aver scritto e sceneggiato molti lavori per la Rai . È direttore artistico del Premio Letterario Internazionale “Lago Gerundo”.

Il viaggio di Alice è un viaggio metaforico dalla più cupa negatività fino alla riscoperta della Vita. (Il viaggio di Alice – pp. 48, € 10 –Punto a Capo Editrice)

Ancora domani, ma nella alla sede delle Aree Protette dell’Appennino Piemontese a Lerma si parlerà di chirotteri, più noti con il nome di pipistrelli.  L’appuntamento è fissato per la notte di Halloween di cui questi animaletti sono tra i simboli. Di fatto i pipistrelli  suscitano in noi sentimenti ambivalenti: da una parte piccoli mostriciattoli un po’ inquietanti sui quali circolano false dicerie,  dall’altra utili collaboratori per la difesa naturale dagli insetti in agricoltura, ma anche in città.

In Italia i pipistrelli sono tutti insettivori e sono i primi consumatori di insetti notturni (ciascun individuo arriva a consumare una quantità di insetti pari al suo peso, per notte), tra cui un elevato numero di insetti dannosi alle coltivazioni agricole.

Sono animali riservati e discreti e, sono gli unici mammiferi capaci di volo attivo, abile e preciso, sono in grado di evitare accuratamente uno scontro con un essere umano, non avendo alcun interesse ad attaccarsi ai capelli. Questa è infatti una delle tante leggende che li rende ai nostri occhi animali oscuri e misteriosi. A parlare dei pipistrelli,  sarà la chirotterologa Mara Calvini, che studia questi micromammiferi  dal 2002 in qualità di membro del Gruppo Italiano Ricerche Chirotteri.

Per chi volesse saperne di più l’appuntamento è alle 21.