Vacanze blucerchiate al Geirino

Il Centro sportivo ospiterà il campo estivo della Sampdoria.

0
1349
Gli organizzatori del Samp Camp, da sinistra Michele Patrisso, Francesco Baù, Andrea Fea

Dal 12 giugno il Centro sportivo Geirino ospiterà il campo estivo della Sampdoria. Supergacademy, l’associazione sportiva dilettantistica di consolidata esperienza organizza il Samp Camp 2017 a Ovada in collaborazione con l’ U.C. Sampdoria, d’intesa con il Comune di Ovada e la Società Servizi Sportivi, che gestisce gli impianti. Il periodo è suddiviso in due settimane dal 12 al 17 giugno e dal 19 al 24 giugno fino ad esaurimento posti. I campi gioco sono rivolti a bambini e ragazzi dai 5 ai 16 anni e sono tenuti dagli istruttori dell’U.C. Sampdoria. “C’erano altre sedi candidate, ma la scelta di Ovada è strategica per allargare il bacino d’utenza – spiega il presidente di Superga Academy, Francesco Baù – Bogliasco non basta ad accogliere tutte le richieste di Genova, al contempo avvicineremo l’ampia schiera di tifosi sampdoriani nel Basso Piemonte”.

Le tariffe sono diversificate. Per il Day camp dalle 8 alle 18 si spende 295 euro, compresi pranzi, kit giornaliero, divisa blucerchiata, zainetto Samp Camp. La spesa Ful camp, che comprende pernottamento, colazioni, pranzi, cene, tuta ufficiale, divisa blucerchiata, divisa biancocerchiata e zainetto, è di 495 euro. Data la vicinanza di Ovada chi vorrà potrà scegliere di rientrare a Genova la sera, anche se l’opportunità del Polisportivo Geirino, che ospita le vacanze estive di vari club, dal basket alla pallavolo, da Varese ad Arenzano, è proprio la possibilità di trascorrere una settimana in un’oasi di sport circondata dal verde.

Anche gli istruttori della Samp sembrano entusiasti, per la qualità degli impianti ovadesi, inseriti nel progetto “Monferrato Comunità europea dello sport 2017”, promosso dall’Unesco. I più felici saranno i ragazzi che sognano di diventare calciatori e di incontrare i campioni. “Per i giocatori di serie A giugno è tempo di vacanze, ma alcuni ex potranno essere presenti e non è escluso il passaggio in campo di qualche nuovo acquisto”, anticipanno i collaboratori Michele Patrisso, Andrea Fea, che insieme a Francesco Baù, hanno avviato il progetto dei Samp Camp, non solo a Ovada, ma anche ad Asti, Cavallermaggiore, Ronco Biellese.