“Viaggio nello spazio” con l’Orchestra Classica di Alessandria

Venerdì 4 ottobre, alle 21, nell’auditorium dello studio di registrazione Sonic Factory di Tortona

0
206

Prosegue la 19^ edizione del Festival Internazionale A.F. Lavagnino “Musica e cinema” a cura dell’Orchestra Classica di Alessandria, con la direzione artistica di Luciano Girardengo: questa volta è un doppio appuntamento quello del 4 Ottobre a Tortona, presso l’auditorium dello studio di registrazione Sonic Factory: alle ore 18 infatti, in occasione del 50° anniversario dello sbarco sulla luna, sarà il momento delle “Riflessioni sulla luna e dintorni”, con Franco Malerba  (1° astronauta italiano), Luigi Bussolino (ingegnere aerospaziale) e il Moderatore Antonio Lo Campo (giornalista scientifico de La Stampa); invece alle ore 21 avverrà la presentazione e visione del DVD “Viaggio nello spazio” con F. Malerba e i Solisti dell’Orchestra Classica di Alessandria: un concerto-spettacolo di divulgazione scientifico-musicale originale e interessante, una nuova forma di cultura che affascina grandi e piccini, già eseguito in diverse località non solo del territorio e trasformato poi in un lavoro audio-video in cui attraverso la voce narrante di Malerba, l’esecuzione dei musicisti e le proiezioni su schermo, il pubblico viene condotto in uno straordinario viaggio emozionale mediante diversi quadri tematici che alimentano in maniera sempre curiosa e accattivante l’azione scenico-musicale.

E infine si chiuderà con il conferimento del “Lavagnino science Award” 2019 all’Ing. Bussolino di Novi Ligure: laureato in ingegneria aeronautica, partecipa a vari programmi spaziali italiani ed internazionali, a partire dal 1° satellite italiano Sirio, al sistema di lancio Iris che dallo Shuttle ha lanciato il satellite per geodesia spaziale Lageos II nel 1992. Si è inoltre occupato di missioni spaziali su Marte, Venere e Mercurio e della progettazione di satelliti, sonde spaziali e moduli con astronauti a bordo per i quali ha anche studiato cibo di sapore e stile italiano. E’ membro della British Interplanetary Society e della Federazione di Astronautica Internazionale IAF.

L’ingresso ad offerta libera è a favore dell’Associazione “Paolo Perduca” di Tortona.