Vignole, a novembre gli alunni nella nuova scuola.

È stata realizzata vicino al palazzetto dello sport dopo che un’ala della “Foscolo” nel 2018 è risultata non più a norma dal punto di vista antisismico

0
254
La nuova scuola in base al progetto

A novembre la nuova scuola di Vignole Borbera sarà pronta. Dopo quasi quattro anni, gli alunni potranno seguire le lezioni senza disagi. Nel gennaio del 2018 il Comune scoprì che l’ala della scuola “Ugo Foscolo” che ospitava le medie, non era più a norma dal punto di vista antisismico. Immediatamente, gli alunni vennero trasferiti provvisoriamente prima nell’edificio polifunzionale comunale, poi nella parte più nuova della stessa scuola, costruita nel 2000, che ospita le elementari. Da subito l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Giuseppe Teti iniziò a pensare a una nuova scuola, di fronte all’impossibilità di recuperare la parte più vecchia della “Foscolo”. Venne approvato un progetto da 1 milione e 950 euro, poi interamente finanziato dallo Stato.

Gli interni della nuova scuola

L’iniziale collocazione della scuola, vicino al palazzetto dello sport, fu successivamente in parte modificata per la presenza di un oleodotto abbandonato che per essere messo in sicurezza, avrebbe dovuto essere “incamiciato” con una spesa di 135 mila euro a carico del Comune e non della società proprietaria, la Tamoil. Finalmente il cantiere è stato aperto e affidato alle imprese Bianchi Costruzioni di Novi Ligure e alla Fanti Legnami di Trento. Nella nuova scuola, come ricorda il primo cittadino, “ci saranno quindici nuove aule. A causa dell’oleodotto abbandonato abbiamo dovuto trovare questa nuova collocazione, sacrificando il campo da beach volley, che realizzeremo da un’altra parte, e quello da tennis. Il prossimo mese gli alunni potranno quindi entrare nella nuova scuola”.