Voltaggio sarà inserito nel programma di eventi nazionali previsti per celebrare i 700 anni della morte di Dante, in programma nel 2021. Un calendario, quello allestito da Poste Italiane in collaborazione con il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che coinvolge 70 Comuni in tutta Italia, fra cui il paese dell’alta Val Lemme. Tutti paesi che, a diverso titolo, spiegano da Poste Italiane, “sono collegati alle vicende artistiche e alla vita dell’Alighieri, tra quanti hanno richiesto un sostegno per poter realizzare iniziative specifiche, possiedono opere, sono citati nelle vicende della Divina Commedia, o sono legati alla vita avventurosa del poeta”. Poste Italiane ha deciso di puntare, tra l’altro, sui Comuni meno densamente abitati e per aiutare queste realtà, su proposta del ministro Dario Franceschini, ha presentato un piano di valorizzazione delle opere di Dante Alighieri, in concomitanza con la commemorazione. In totale, sono 320 i progetti inviati al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, che saranno valutati da un comitato nazionale presieduto da Carlo Ossola.

Il municipio di Voltaggio
Il municipio di Voltaggio

Voltaggio è stata invitato da Poste italiane poiché nella sala del Consiglio comunale è conservato un grande quadro che raffigura Dante mentre illustra la Divina commedia ai frati. Il dipinto, un olio su tela del pittore Maino Sforza risalente alla metà del XIX secolo, ritrae il sommo poeta mentre porge il testo a un personaggio che è stato identificato in tal Frate Ilario. Il Comune si è affidato a Elisabetta Ghezzi, storica dell’arte già autrice di pubblicazioni sulla Pinacoteca voltaggina, per svolgere una ricerca sul dipinto, sul quale non ci sono a oggi molte informazioni, per poi valorizzarlo promuovendolo in occasione delle celebrazioni sull’autore della Divina commedia. “La dottoressa Ghezzi – spiega l’assessore Fabio Cavo – si è proposta per la presentazione dell’opera nel suo contesto storico – artistico e per ricostruirne la vicenda fino a spiegare le regioni della sua attuale collocazione”. Negli incontri a Roma con Poste Italiane e il ministero Voltaggio è stata rappresentata dal consigliere comunale Maria Assunta Guido.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNuovi cartelli di benvenuto nelle frazioni di Tortona
Articolo successivoDazi sul vino, Confagricoltura: “Il rischio è uscire dal mercato”