“Voltaggio non si spegne”: presidio contro i monumenti lasciati al buio

Tanti cittadini si sono radunati di fronte al municipio “armati” di candele per protestare contro lo spegnimento dell’illuminazione artistica deciso dal Comune.

0
731
Il siti in del mese scorso organizzato per chiedere la riaccensione delle luci.

Erano in tanti, ieri, sabato 18 gennaio, sul sagrato della chiesa parrocchiale di Voltaggio per protestare contro la decisione del Comune di spegnere temporaneamente le illuminazioni artistiche dei monumenti del paese e le luci della zona del campo sportivo. L’obiettivo degli amministratori è ottenere dei risparmi, quantificati al momento al massimo in 200 euro, fino a Pasqua.

Intorno alle 15 in piazza Garibaldi i cittadini si sono radunati tenendo simbolicamente in mano delle candele e con uno striscione con lo slogan “Voltaggio non si spegne”. Presenti anche gli esponenti dell’opposizione. Il sindaco Giuseppe Benasso si è detto pronto ad ascoltare tutte le proposte che verranno dai cittadini.

CONDIVIDI
Articolo precedenteLa Lega prova a respingere la diffida al Cociv per i camion fra le case, M5s e Pd stoppano il centrodestra
Articolo successivoCacciatori sui fuoristrada nei boschi per ridurre il numero dei cinghiali