Voltaggio ricorda Gualco, il “suo” pittore

Mostra collettiva nella galleria d'arte Il Castello fino al 10 settembre

0
1457

Voltaggio ricorda il suo pittore per antonomasia, Pier Luigi Gualco, con una mostra collettiva a lui dedicata, aperta domenica scorsa e visitabile fino al 10 settembre. Gualco è scomparso a fine maggio a 81 anni e per decenni è stato un riferimento culturale per l’alta val Lemme. A Voltaggio aveva ritratto, nei suoi dipinti, gli angoli più belli e dato a tanti artisti la possibilità di esprimersi organizzando mostre estemporanee e allestendo gallerie d’arte. L’ultima, Il Castello, in via Anfosso, ospita da alcuni giorni la mostra d’arte dedicata a Gualco, visitabile nei giorni feriali e festivi dalle 10 alle 12 e dalle 16 alle 19.

Gualco non è stato solo un pittore ma anche un uomo di cultura nel senso più ampio, scrivendo libri di storia locale e organizzando anche la mostra dei presepi che si svolge ogni anno nelle festività natalizie. L’ultima sua opera è stata il volume “Le cascine di Voltaggio – Storia, memoria e vita di un paesaggio”, con 600 immagini del territorio comunale raccolte insieme al figlio Roberto. Insieme hanno catalogato 133 cascine sulle 138 ufficialmente esistenti. Nella galleria Il Castello esporranno fino a settembre gli artisti Emilio Carrea, Egidio Colombo, Natale De Luca, Sergio Fava e Giovanni Origone, accanto ad alcune opere di Gualco.