Turno infrasettimanale per l’Eccellenza con scontri importantissimi per Castellazzo, Calcio Tortona e Valenzana Mado, mentre la Bonbonasca era a riposo.

Manca davvero un passo, anche meno per il Castellazzo per riassaporare, un anno dopo il ritorno in Eccellenza, la Serie D. Contro il Fossano i biancoverdi ottengono il terzo pareggio consecutivo, ma il contemporaneo, e secondo in fila, ko del Saluzzo, consente ai ragazzi di mister Merlo di avere due match point sul trio formato dai cuneesi insieme al Calcio Tortona e allo stesso Fossano, che ha dimostrato anche nel turno infrasettimanale di meritare i playoff (che si prospettano roventi ed apertissimi).

A Vinovo, il Fossano cerca punti contro una squadra, quella biancoverde, accusata nelle settimane scorse di essersi “seduta” troppo sui propri punti di vantaggio, ma i ragazzi di Merlo replicano sul campo passando in vantaggio già al 12° con un bel tiro in corsa di Piana che si infila nell’angolino lontano dove non può arrivare Masneri. La partita è di quelle vere, e si innervosisce dal principio, con le panchine che protestano vibrantemente con Zanotti da Rimini a più riprese.

Gli alessandrini mantengono un buon controllo palla, ma al 28° arriva la rete del pari firmata dal “solito” Alfiero,  capocannoniere del torneo, che danza sulla palla dalla destra, rientra sul sinistro e fredda Gaione. Il Castellazzo accusa il colpo e rischia grosso al 31° con Tavella che si inserisce bene, ma calcia a lato. Poco dopo ci riprova Alfiero, di testa stavolta, palla sull’esterno della rete.

Si va al riposo e al rientro in campo il Castellazzo torna a macinare gioco e al 60° ritorna in vantaggio ancora con Piana, alla quindicesima marcatura stagionale. L’attaccante biancoverde è pronto a raccogliere la palla non trattenuta da Masneri e depositare in rete. Pochi minuti dopo arriva il pari dei padroni di casa che viene contestato chiaramente dagli ospiti: Romani viene servito sul limite destro dell’area, serve Alfiero, evidentemente da solo oltre la linea (entrambi i fossanesi lo sono al momento dell’assist), ma il guardalinee non vede. Alfiero ringrazia, sigla la sua 35^ marcatura e impatta. Termina il match con un pari che alla fine accontenta tutti, anche se forse la festa ufficiale poteva partire già a Vinovo.

Se il Castellazzo festeggia, anche a Tortona si gioisce, con il traguardo dei playoff raggiunti con la certezza matematica grazie al pari a reti bianche contro un’ostica Cheraschese, anch’essa in lotta per un posto al sole che ancora non è sicuro. Ora l’obbiettivo è quello di terminare più in alto possibile, per poter godere di maggior riposo nei playoff e sfruttare il fattore campo a proprio vantaggio. Unica tegola l’espulsione di Noaman che potrebbe tornare in campo solo nei playoff. Intanto comunque i leoncelli si godono il secondo posto in coabitazione con Fossano e Saluzzo, ma sembrano più in forma dei granata e potranno sfruttare il turno di riposo dei cuneesi nell’ultima giornata.

Un rigore al 30° di Gerbaudo invece rilancia le speranze della Valenzana Mado che vince lo scontro diretto e si rialza dall’ultima posizone agganciando anche l’Olmo al terzultimo posto (biancorossi che, però giocheranno stasera). I rossoblù trovano nuova linfa quindi e possono credere in una salvezza che pareva irraggiungibile pochi giorni fa. Il morale sarà fondamentale per affrontare con il giusto piglio i playout. Ora l’ultima gara contro la capolista Castellazzo, per poi riposare in attesa degli spareggi salvezza.