Apre al traffico il ponte sul Neirone: da domani senso unico alternato.

I lavori utili ai camion dei cantieri del Terzo valico erano cominciati nel 2016, poi lo stop dopo l'arresto del titolare della Grandi Opere Italiane per tangenti.

0
865

Cominciati nel 2016, i lavori del nuovo ponte sul Neirone a Gavi, lungo la strada provinciale 161, stanno per concludersi. Domani, lunedì 9 luglio, secondo quanto annunciato dal commissario di governo del Terzo valico, Iolanda Romano, il ponte sarà aperto al traffico con un senso unico alternato e con un limite di velocità di 30 km orari. Sono infatti ancora da terminare gli ultimi interventi sulle due spalle del ponte. Due anni fa l’intervento era stato assegnato dal Cociv, nell’ambito degli interventi viabilistici “finalizzati a ridurre l’impatto dei mezzi di cantiere del Terzo valico sulla circolazione”, alla Grandi Opere Italiane, azienda di Conegliano Veneto che è stata estromessa dall’appalto nel dicembre dello stesso anno dopo che il suo titolare era finito agli arresti per tangenti.

Il cantiere del ponte sul Neirone a Gavi (immagine di repertorio)

I lavori del ponte sono rimasti fermi per mesi, salvo poi ripartire un anno fa circa. Nel cantiere da allora operano la Techno Scavi, di Chieti, e la Mga di Massa Carrara, alle quali sono stati affidati anche l’adeguamento di salita Crenna e l’allargamento della galleria omonima. Con la demolizione del vecchio ponte è stato realizzato un by pass provvisorio a valle, molto tortuoso, che sarà eliminato, mentre il traffico proveniente da Pratolungo è stato deviato sulla strada delle Colombare. La nuova infrastruttura dovrebbe essere più larga della precedente e l’incrocio per Pratolungo migliorato rispetto a prima.